Lun. Apr 19th, 2021

«Ci indigna molto che il dg dell’Asp di Catanzaro, Giuseppe Perri, si sia riconosciuto un premio di circa 28mila euro, benché abbia chiuso il bilancio aziendale del 2015 con un passivo di 19milioni e di quello del 2016 non vi sia traccia pubblica». Lo afferma, in una nota, il deputato M5s Paolo Parentela, che aggiunge: «Ovvio, anche sul caso, il silenzio tombale del governatore regionale, Mario Oliverio, probabilmente per comunanza di partito con Perri, cui beccammo la tessera del Pd nel portafogli. Poi dicono che c’è l’antipolitica, che si fanno accuse pretestuose e che si specula senza misura quando, invece, è “tuttappostu”». «È inammissibile – rincara il deputato 5stelle – che vi siano tali contraddizioni macroscopiche, di cui la comunità si rende sempre più conto, peraltro patendo disservizi, sacrifici e carenze cronici». «Il Movimento 5stelle – conclude Parentela – continuerà a denunciare e contestare questo costume, che fa aumentare ogni giorno la sfiducia in una possibile gestione oculata e contenuta della sanità calabrese».

 

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.