Mer. Giu 16th, 2021

Un marcato equilibrio con risultati in linea di massima prevedibili, hanno contraddistinto il decimo turno di campionato. La Django Locri quasi a replicare un rendimento più volte palesato nelle precedenti giornate dapprima sembra dilagare contro l’avversaria di turno ZefhirReggio poi, si rilassa concedendo campo agli avversari finendo però, con conquistare i tre punti. Al secondo posto si conferma la Davoli Academy che, rischia contro una sin troppo distratta Ludos incapace di gestire il vantaggio. I reggini in caduta libera precipitano dal primo al quarto posto (in tandem). Tutto immutato alle soglie della zona podio. Il Futsal Club Filadelfia vede svanire sul filo di lana il massimo dei bottini venendo recuperata dalla tonica Florentiana che, dopo tre vittorie consecutive, strappa un prezioso pareggio. Locri Zefhir Reggio ingressoLocri Zefhir Reggio ingressoIn tema di recuperi in extremis una menzione la merita anche il Vibo. Contro un Rombiolo che, sembra tornato a giocare a buoni livelli, il quintetto di mister Lo Bianco evita la sconfitta grazie alla provvidenziale zampata finale di Marchio. PGS Aurora Gallico in crescendo. L’autorità con la quale i ragazzi di mister Notaro liquidano la pratica Cittanova è la migliore risposta a quanti la davano per squadra destinata a navigare nelle retrovie della classifica. Come l’araba fenice risorge dalle proprie ceneri la Pol. Molochiese rispondendo alla grande all’iniziale svantaggio rimandando battuta la Costa del Lione. Bella gara condita da sette marcature quella tra laXenium vs. FF Siderno. Per due volte in svantaggio la Xenium alla distanza, vince il braccio di ferro contro il Siderno conquistando tre preziosi punti spingendo nuovamente in fondo alla graduatoria gli avversari.

DJANGO LOCRI – ZEFHIRREGGIO FC 5 – 3

Marcatori: 3’ Pestich, 5’ Palumbo, 16’ Polimeni (ZR), 18’ Palumbo, 29’ e 30’ Rappocciolo, 45’ Santisi (ZR), 60’ presini (ZR)

Django Locri schierato Django Locri schieratoVittoria doveva essere e vittoria è stata, i ragazzi guidati in campo da uno straordinario Palumbo portano a casa 3 punti molto importanti per continuare a stare in vetta alla classifica del campionato di futsal di C2. Inizia subito forte il Locri che passa in vantaggio con un magistrale gol di Pestich e raddoppia con Palumbo. La partita scivola via, ma sempre in gestione degli amaranto, gli ospiti provano con goliardia e spirito di volontà ma il Locri è ben compatto davanti ad Andrea Congiusta per torna in campo dopo diversi anni rispondendo presente ad un’esigenza della squadra del presidente Puro. Poco dopo ci pensa ancora Palumbo a siglare la terza rete locale. Nel finale di primo tempo Rappo-show chiude e sigilla il match con una doppietta che manda le squadre al riposo sul 5-1 per il Locri. Nella ripresa lo Zefhir Reggio FC cerca in tanti modi di scalfire la difesa amaranto ben guidata da Orlando, ma trova solo due incursioni per il 5-3 finale. Prova di forza del Locri che in attesa del futuro continua tessere sogni di “scudetto” , sabato 3 dicembre gli amaranto saranno chiamati ad un match molto importante, si gioca a Vibo contro una squadra in salute, match che rappresenta un crocevia importante per la stagione dei locresi. (as. Armeni Ferdinando)

DAVOLI ACADEMY – LUDOS V.M. 4 – 3

Marcatori: 7’ Politi (LU), 8’ F. Parafati (DA), 17’ Ranieri (DA), 25’ Politi (LU), 27’ Polimeni (LU), 36’ Bilotta (DA), 50’ Raffaele (DA)

Davoli Academy Davoli AcademyIl confronto d’alta quota non ha deluso le attese vedendo all’opera due squadre degne di stazionare nella zona playoff. Le alterne marcature sono la testimonianza di una gara agonisticamente valida in cui entrambe le compagini senza risparmiarsi, hanno cercato di prevalere l’una sull’altra tant’è che, ha fine ha prevalso la squadra di cinica capace di capitalizzare le distrazioni di una Ludos che, non sa più vincere. Eppure la gara inizia sotto i migliori auspici per gli ospiti che sbloccano il risultato con Politi. Neanche il tempo di prendere le misure che la Davoli ristabilisce la parità. L’equilibrio la fa da padrone con alterne azioni offensive che generano il 2-2. Questo sembra il risultato del primo tempo ma, Polimeni ci mette lo zampino regalando il nuovo vantaggio alla Ludos. Più intensa la seconda parte di match con i locali che quasi subito pareggiano il conto dando il via ad un possente braccio di ferro. Gli ospiti sprecano le occasioni create mentre i soveratesi non perdonano e con Raffaele assestano il colpo del k.o.

FLORENTIANA – FUTSAL CLUB FILADELFIA 4- 4

Marcatori: 7’Carchedi (FCF), 21’ Pastori (FL), 24’ Aversa (FL), 28’ Carchedi (FCF), 32’ Carchedi (FCF), 48’ Pastori (FL), 51’ Catanzaro (FCF), 58’ Pastori (FL)

 filadelfiafiladelfiaNon riesce alla Florentiana il compito di centrare la quarta vittoria di fila. Il Futsal Club Filadelfia, si rivela avversario assai ostico capace pregustare il successo pieno vedendo, invece, vanificati i tre punti nei minuti finali. Visti i recenti trascorsi gli ospiti, non sottovalutano i padroni di casa al punto di sorprenderli con la rete di Carchedi. Per diversi minuti il forcing dei catanzaresi non da i frutti sperati ma, continuando a perseverare Pastori prima ed Aversa poi, ribaltano il punteggio destando l’orgoglio dei vibonesi che, pareggiano il conto con Carchedi. Nelle battute iniziali del secondo tempo lo scatenato Carchedi imprime il personale terzo sigillo all’incontro tenendo nuovamente in scacco i locali. La Florentiana non demorde e dopo un lungo assedio pareggia con Pastori. Ancora una volta il Filadelfia reagisce con personalità rimettendo la freccia del sorpasso. I tre punti sembrano a portato di mano ma, ancora una volta a togliere le castagne dal fuoco è mister Pastori inesorabile nel concretizzare il definitivo 4-4.

ROMBIOLO – VIBO C5 4 – 4

Marcatori: 8’ Madarano (VI), 12’ Lo Schiavo (RO), 18’ Simari (RO), 22’ Campitelli (VI), 25’ Marchio (VI), 38’ Briga (RO), 52’ Lo Schiavo (RO), 55’ Marchio (VI)

Rombiolo Vibo centrocampoRombiolo Vibo centrocampoIl derby vibonese termina il parità, né vincitori né vinti. Tutto sommato alla fine un risultato giusto, con un Rombiolo comunque vincitore ai punti per le numerose occasioni da rete create e per il numero complessivo dei legni (5-1). Partita che non tradisce le attese per intensità e cattiveria agonistica. Parte bene il Rombiolo che sfiora per due volte il vantaggio, ma i legni fermano prima Pietro Porretta al 2’ e poi al 4’ Lo Schiavo. Il Vibo sembra aspettare ed agire di rimessa. Così su una palla rubata a Pondaco all’ 8’, gli ospiti passano in vantaggio. Bravo è Mandarano ad approfittare di una corta respinta di Petrolo e farlo secco con un tiro al fulmicotone. Il Rombiolo non ci sta e carica a testa bassa ma le conclusioni di Briga e company non trovano lo specchio della porta. Poi al 12’ ci pensa Lo Schiavo con un tiro a giro a sorprendere il portiere ospite ed a ristabilire la parità. Risultato pari che dura sei minuti, perché mal 18’ Simari porta il Rombiolo avanti meritatamente. Il Vibo continua con il suo gioco di rimessa e non impensierisce più di tanto la retroguardia rombiolese. Rombiolo Vibo schierateRombiolo Vibo schieratePoi al 22’ Campedelli pareggia di nuovo l’incontro  e due minuti più tardi (al 24’) Marchio porta in vantaggio il Vibo con un tiro da fuori che Petrolo non trattiene.  La squadra di casa non ci sta proprio ad essere sotto ma solo i legni impediscono ai ragazzi di Mister Maccarrone la rete. Prima Briga e poi Giuseppe Porretta si vedono negati le reti con dei pali clamorosi a portiere battuto. Finisce così la prima frazione. Ripresa, come il primo tempo. Il Rombiolo a fare la partita ed il Vibo a contenere e ripartire soprattutto con Campedelli e Mandarano. Proprio di quest’ultimo un gran tiro che si stampa sul palo al 36’. Le azioni migliori del Rombiolo che non riesce in alcun modo a gonfiare la rete ospite. Almeno tre grossi interventi del portiere ospite e un nuovo legno di Porretta impediscono il nuovo pareggio. Pari che arriva solo al 38’ con Briga abile a smarcarsi e fare secco il portiere. Canovaccio dell’incontro che non cambia, con la squadra di casa che prova a fare bottino pieno. Sembra fatta al 52’ quando Lo Schiavo con rabbia butta dentro il pallone con un tiro da fuori. Grande esultanza di tutti i numerosi accorsi al Polivalente San Nicola. Ma l’urlo di gioia viene vanificato da Marchio che al 55’ trova ancora il pertugio giusto per  infilare di nuovo Petrolo. Ci prova con le ultime energie il Rombiolo ma il risultato non cambia fino al triplice fischio del Signor Lamonica.  Da sottolineare, per una volta l’eccellente arbitraggio. Alla fine, quindi, rimane l’amaro in bocca in casa rombiolese, i risultati sono latenti ma il gioco e soprattutto la squadra c’è. Ora testa al prossimo incontro in casa del Costa del Lione. Da registrare infine, con la prossima finestra di mercato, un graditissimo ritorno in casa bianco/azzurro. Un ottimo calcettista che lo scorso anno, insieme al miglioramento collettivo, cambiò le sorti del campionato del Rombiolo. Ogni dettaglio verrà dato prossimamente. (a.s. Pasquale Maiorano)

PGS AURORA GALLICO – POL. CITTANOVA 7 – 2

Marcatori: G. Modafferi, Maurici (PC), G. Modafferi, Nava (PC), G. Modafferi, Branca, Cogliandro, Nava, Iannò

PGS gioia golPGS gioia golSeconda vittoria consecutiva per l’Aurora Gallico che schianta la Polisportiva Cittanova e continua la risalita in classifica. Partita perfetta per gli uomini di Notaro, sempre in vantaggio e mai in affanno in una sfida in cui i punti pesavano tantissimo. Sulla scia della rimonta al cardiopalma ottenuta in trasferta contro la Costa del Lione, i gialloneri partono fortissimo anche nella gara di oggi, passando subito in vantaggio con Modafferi Giuseppe. Gli ospiti non ci stanno e, dopo pochi giri di lancette, trovano il pari sugli sviluppi di un calcio di punizione che trova impreparata la difesa di casa. Nemmeno il tempo di esultare, che Cogliandro rimette le cose a posto, bucando il portiere avversario con un sinistro preciso che bacia il palo e si infila in rete. Il Cittanova non molla e, sempre su calcio di punizione, trova di nuovo il pari, sfruttando una leggera deviazione della barriera. L’Aurora però non vuole andare al riposo sul risultato di pareggio, così Branca confeziona il terzo vantaggio con un preciso sinistro che si spegne all’angolino. Nella ripresa è un monologo dei gialloneri che allungano subito grazie alla doppietta di Modafferi, ben servito da Iannò. Partecipa alla festa anche Nava, autore di un pegevolissimo pallonetto che fissa il punteggio sul 5-2. Il migliore in campo per distacco però è il solito Modafferi che, dopo aver recuperato palla a metà campo, si invola verso il portiere avversario realizzando la tripletta personale. Nel finale c’è spazio anche per il gol di Iannò, bravissimo a trovare il pertugio giusto e a chiudere il match sul 7-2. (a.s. Ernesto Branca)

POL. MOLOCHIESE – COSTA DEL LIONE 4 – 1

Marcatori: Madonna (CL),M. Mammola, A. Mammola, Monterosso, Pinna

Cucinotta Antonino mister Pol MolochieseCucinotta Antonino mister Pol MolochieseGiornata dal clima primaverile in quel di Taurianova dove la Polisportiva Molochiese liquida la pratica Costa del Lione dopo una bella ed avvincente partita disputata da entrambe le parti. Pronti via ed subito la Costa del Lione a portarsi in vantaggio grazie alla solita amnesia difensiva iniziale dei padroni di casa. La Molochiese non demorde e dopo un avvio in sordina, riesce pian piano a macinare gioco. Solo la bravura del portiere avversario evita nei primi venti minuti di gioco il pari. A 5 minuti dal termine, del primo tempo, però la squadra di casa riesce a portarsi sul pari grazie ad una rete di Mammola, su un tiro deviato. Fine primo tempo e tutti negli spogliatoi a resettare le idee. Il secondo tempo vede una Molochiese entrare sul campo di gioco piú vogliosa e piú determinata rispetto al primo tempo, a dispetto del Costa. Dopo una prima fase di studio e la Molochiese a colpire portandosi in vantaggio grazie ad una rete di Mammola complice una disattenzione del portiere avversario. La Costa non si scompone e cerca di risalire la china cercando di superare il muro rossoblu, ma le occasioni ospiti vengono sventate dall’attenta difesa Molochiese. La partita inizia ad essere maschia e ne fa le spese Condrò, capitano della Polisportiva Molochiese, che in seguito al doppio giallo viene mandato anzitempo sotto la doccia. La squadra di casa non si scompone e nonostante l’uomo in meno riesce a difendere egregiamente. Tra il 20esimo e il 30esimo minuto sono un susseguirsi di occasioni da una parte e dell’altra con rapidi capovolgimenti di fronte che vedono premiata la spregiudicatezza della Molochiese che con Monterosso prima e Pinna poi riescono a chiudere la partita sul 4 a 1. (a.s. Pol. Molochiese)

XENIUM – FANTASTIC FIVE SIDERNO  4 – 3

Marcatori: Vitale (FFS), Chirico (XE), Commisso (FFS), Chirico (XE), Iannò (XE), Commisso (FFS), Iannò (XE)

Xenium FF Siderno Xenium FF SidernoCon la consueta determinazione la Xenium viene a capo di una gara che, sembra mettersi male inguaiando un Siderno che appena una settimana fa aveva battuta la prima della classe. I padroni di casa potendo contare su di un rilevante potenziale offensivo per due volte rispondono alle reti degli avversari chiudendo il primo tempo sul 2-2. Entrambe protese alla vittoria le squadre continuano a misurarsi a viso aperto ma, questa volta a passare avanti è la Xenium con Iannò da subito replicato da Commisso. Il risultato non accontenta nessuno dei due quintetti auspicando l’uno nell’errore dell’altro. Il tempo scorre veloce e la divisione della posta appare inevitabile. A rompere definitivamente l’equilibrio è ancora Iannò impeccabile nel battere il portiere ospite con un potente tiro sotto l’incrocio.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 10° GIORNATA

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.