Lun. Gen 25th, 2021

In merito alla nota dal titolo “Commissione d’accesso a Siderno: cosa sa Sebi Romeo?” di seguito, una dichiarazione del capogruppo Sebi Romeo:

“Stupito ed incredulo leggo di dichiarazioni pubbliche in cui viene tirato in ballo il mio nome sull’invio della commissione di accesso al Comune di Siderno. Chiarisco ai cittadini che nulla potevo sapere di questa decisione, presa in totale autonomia, come scontato che sia, dagli organi preposti. Se qualcuno vuole trasformare una fugace conversazione, a quanto pare strumentalmente male interpretata, in un atto di accusa a qualcuno o qualcosa, ha sbagliato totalmente il bersaglio perché non mi farò tirare in mezzo a beghe politiche localistiche, personalistiche e miranti a sviare l’attenzione dalle vere problematiche di Siderno, a partire dal malaffare e dalla oppressione ndranghetistica. Ritengo la vacuità di dichiarazioni come questa una indebita quanto pericolosa pressione nei confronti degli organi inquirenti. Sarebbe il caso di mantenersi dentro i paletti della democrazia, rispettando ruoli e decisioni delle istituzioni, meritevoli di sostegno e fiducia. D’altronde, se nulla c’è da nascondere, gli amministratori di Siderno possono vivere sonni sereni, come ben affermato dal capogruppo consiliare del Partito Democratico. Cercare capri espiatori e narrare di torbidi scenari non salverà nessuno dalle sue responsabilità, buone o cattive che siano”

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.