Confine 2: dal riesame emergono contatti tra i due fratelli Ruga durante la custodia cautelare

1310

C’è stato il controesame della difesa. In particolare, è emerso, con riserva di produrre documentazione, che, contrariamente da quanto sostenuto dalla pubblica accusa, i due fratelli hanno avuto rapporti durante la custodia cautelare. Avv Giuseppe Gervasi ha fatto riferimento ad un colloquio in carcere, a Palermo, Ucciardone, tra Andrea Ruga e Cosimo Ruga. In più, ha specificato il contenuto di alcune lettere tra Ruga Cosimo cl. 51 e Ruga Cosimo cl. 82, attraverso cui Andrea Ruga mandava i saluti al fratello. Il nipote stesso specificava la ragione per cui non avesse scritto durante tutti questi anni. Difatti, Ruga Cosimo era stato ristretto in regime di 41 bis proprio per scongiurare contatti con gli altri affiliati ed in particolare con Andrea Ruga. È emerso che Ruga Cosimo, all’atto della scarcerazione, non si sia recato immediatamente a Monasterace, e che al rientro era sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale. Tale vincolo non gli permetteva di avere contatti con altri pregiudicati e quindi con il fratello. Poi, è emerso che non scriveva a nessuno dei fratelli e quindi non solo ad Andrea. A specifica domanda dell’avv. Gervasi ha chiarito che agli atti investigativi non risulta una vera e propria riorganizzazione degli assetti della presunta cosca. Già dal capo di imputazione si evincerebbe che l’omicidio sia stato consumato per favorire la cosca Ruga Gallace e Leuzzi. Stessa cosca cui apparteneva Andrea Ruga.

La DDA sostiene che tra i due fratelli non ci sono stati mai contatti. C’era, dunque, un clima di rottura assoluta. Ciò giustificherebbe – anche -l’omicidio. Cretarola Gianni, collaboratore di giustizia, assume che l’omicidio sarebbe avvenuto perché Cosimo Ruga, non condivideva le alleanze che aveva fatto il fratello Andrea. Epperó avrebbe ordinato il suo omicidio mantenendo – al contempo -le stesse alleanze così favorendo la stessa cosca del fratello Andrea.

Alla sbarra:
Papaleo Salvatore (Gervasi e Ruga Mauro)
Papaleo Danilo (Gervasi)
Ruga Giuseppe Cosimo (Gervasi)
Emanuele Vincenzo (manna e ruga Mauro)
Franco Antonio (ruga Mauro)
Certomà Salvatore (Gervasi)
Amato Filippo (STAIANO)
Ruga Maria Concetta (manna e ruga Marco)
Kryhan Natalia (rodinó)
Sorgiovanni Cosimo (cicino)
Vertolo Giorgio (Arcorace)

V.S.  | redazione@telemia.it

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.