Mer. Apr 21st, 2021

Arriva l’autorizzazione del sindaco Pugliese. Ma la commissione Pubblici spettacoli non ha dato l’ok: c’è un maxischermo privo di collaudo

Si potrà giocare allo “Scida” la prossima partita tra il Crotone e il Genoa, ma la curva nord sarà disponibile solo in parte. Si gioca esclusivamente perché il sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, si è assunto la responsabilità di autorizzare l’uso dello “Scida”. 
La commissione provinciale Pubblici spettacoli non ha voluto rilasciare l’autorizzazione all’uso dello stadio, perché in seguito ad un sopralluogo effettuato questa mattina ha scoperto che un maxischermo, da poco installato, proprio su una parte della curva nord era privo di collaudo, mentre tutte le altre prescrizioni necessarie per ottenere l’agibilità dello stadio, erano state portate a termine. Altro che formalità. Senza la firma di Pugliese domenica la partita non poteva essere giocata in casa per responsabilità riconducibili alla società, con conseguenze magari nefaste per la squadra. Più di qualcuno a Crotone, magari per valutazioni superficiali, aveva sottovalutato il rischio denunciato dal Corriere della Calabriadi non potere giocare in casa una delle partite fondamentali per il futuro della squadra. Quello con il Genoa può essere annoverato tra gli scontri diretti per la salvezza, vista soprattutto la classifica attuale della squadra ligure. Pugliese, i tecnici comunali, l’assessore allo Sport, Giuseppe Frisenda, hanno passato la mattinata tra lo “Scida” e la prefettura. La situazione si è sbloccata solo quando il prefetto di Crotone, Cosima Di Stani, ha dato il via libera a Pugliese, che ha subito firmato l’autorizzazione.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.