Dom. Apr 18th, 2021

 

Complotto o amara realtà. Da alcuni giorni, a Siderno, si respira un’aria molto pesante ed i cittadini appaiono sempre più preoccupati e frastornati. Nella mattinata del 23 Ottobre scorso, riportiamo testualmente la nota dal sito della Prefettura “si è insediata, presso il Comune di Siderno, la Commissione di indagine, composta dal Prefetto Anna Palombi, dal Dr. Francesco Battaglia e dal Rag. Francesco Picone, nominata dal Prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari, per compiere accertamenti ed approfondimenti per  verificare l’eventuale sussistenza di forme di infiltrazione o di condizionamento di tipo mafioso”. Compito della Commissione, dunque, sarà quello di svolgere un’attività d’indagine sull’operato dell’amministrazione locale valutando la consistenza degli elementi sui quali fondare la proposta di scioglimento. E’ inutile ribadire quanto tutto ciò sia allarmante, proprio per gli effetti  fortemente deleteri che una eventuale verifica sfavorevole potrebbe avere sul futuro della nostra comunità; la nostra città, in tempi  recenti, ha già patito l’onta dello scioglimento per infiltrazioni mafiose e sappiamo bene quanto i commissariamenti  siano stati dannosi e controproducenti per il nostro ente. Tuttavia, non riusciamo a comprendere le motivazioni che hanno indotto il Sindaco di Siderno, Ing. Pietro Fuda, ad avere una reazione così scomposta e sopra le righe. L’ipotesi avanzata dal primo cittadino, ovvero che la nostra città e l’intero territorio siano bersaglio, da parte di non precisate aree delle istituzioni, di una campagna di criminalizzazione volta a screditare la sua figura ed il buon lavoro sinora svolto dalla sua e da altre amministrazioni locali, ci lascia senza parole. Parlare di buona amministrazione a Siderno ci pare una offesa talmente grave all’intelligenza di noi cittadini da non meritare ulteriori commenti; pur tuttavia il Sindaco lascia intendere, senza mezzi termini, la presenza di un disegno oscuro da parte di alcuni apparati dello stato, volto a screditare e criminalizzare sistematicamente il nostro territorio allo scopo di tenerlo relegato  in una situazione di permanente inferiorità. Frasi francamente incommentabili che potrebbero mascherare, piuttosto, un goffo tentativo di sviare l’attenzione su problemi molto più gravi. Usiamo il condizionale proprio perché, come ribadito durante l’ultimo Consiglio Comunale del 28 Ottobre scorso dal nostro Consigliere Dott. Pietro Sgarlato, siamo assolutamente garantisti nei confronti di chiunque e non intendiamo puntare, in maniera preconcetta, il dito contro nessuno. La nostra convinzione è che un nuovo scioglimento per mafia rappresenterebbe una vera iattura sia per la collettività sidernese che per l’intero comprensorio e ci auguriamo, in tutta franchezza, che il lavoro svolto dalla Commissione d’accesso porti ad un nulla di fatto. Detto questo, tuttavia, desideriamo stigmatizzare con forza l’atteggiamento tenuto dal Sindaco; un attacco frontale così sconsiderato nei confronti delle istituzioni e reiterato, nelle ultime ore, anche nei confronti del prefetto di Reggio Calabria da parte di ambienti  vicini alla sua amministrazione, può portare solo ulteriori elementi di tensione ed alimentare un clima di ostilità assolutamente pericolosi. Bene ha fatto il Sig. Prefetto, a cui desideriamo esprimere tutta la nostra solidarietà, a replicare alle dichiarazioni “False e destituite di ogni fondamento” rilasciate durante il congresso cittadino di Sinistra Italiana. Una risposta che rappresenta un vero schiaffo ai detrattori abituali delle istituzioni e che deve essere considerata  un monito ad abbandonare la strada del complotto e dell’insulto sin qui percorsa. Diamo allo Stato un segno tangibile di trasparenza, mettendo in condizione i  suoi rappresentanti di lavorare in un clima di serenità e reciproca collaborazione. Se, come speriamo, nulla di sospetto dovesse essere evidenziato dalla verifica degli atti compiuti da questa amministrazione, ciò rappresenterà un vero suggello di onestà, pulizia, legalità che il nostro Sindaco, per primo, dovrebbe auspicarsi. Il nostro augurio è che, fugando ogni sospetto, si possa  finalmente e definitivamente voltare pagina e scrivere la parola fine ad un periodo tanto drammatico per la democrazia e la legalità nella nostra città.

 

“FORZA ITALIA” – Siderno.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.