4 Dicembre 2020

AFFOLLATO CONVEGNO ORGANIZZATO DAL LIONS CLUB DI LOCRI NELLA SALA DEL CONSIGLIO COMUNALE CON LA PRESENZA DEL GOVERNATORE FRANCESCO CAPOBIANCO

Aristide Bava
LOCRI – Dal vertice distrettuale dell’ Associazione Lions a nome dei suoi 1.119 soci dei Clubs della Calabra, l’impegno di invitare il Presidente della Giunta regionale Mario Oliverio a chiedere che il progetto ” Magna Grecia”, venga riconosciuto patrimonio dell’ Unesco. E’ stato l’atto finale del convegno organizzato dal Lions Club di Locri sul tema “La Magna Grecia nel III Millennio – Risorse, Opportunità, fattori di sviluppo” che ovviamente ha in Locri e nella Locride precisi punti di riferimento del progetto in atto da parte della stessa Regione. L’opportunità è stata data dalla presenza all’importante incontro anche del Governatore del Distretto Francesco Capobianco. Il convegno si è tenuto presso la sala consiliare del Comune di Locri. Si è aperto con i saluti del presidente Lions Giuseppe Macrì e dell’assessore alla cultura Anna Sofia che, presenta anche l’assessore sidernese Bianca Gerace, entrambe delegate rispettivamente dai sindaci Giovanni Calabrese e Pietro Fuda, si sono anche brevemente soffermati sull’importanza, per il territorio della Locride di una opportuna valorizzazione dei beni archeologici. Sul tema sono poi intervenuti il responsabile distrettuale Piero Multari, che, a nome dei Lions, ha avanzato ufficialmente la proposta, la prof.ssa Margherita Milanesio, esperta del settore che ha sviluppato una sua personale interessantissima relazione evidenziando parte dei grandi “tesori” della Locride, nonchè Tommaso Calabrò, Dirigente della Regione Calabria del settore Programmazione, Cooperazione e Capacità Istituzionale che ha evidenziato, peraltro, una serie di possibilità progettuali che potrebbero essere indirizzate a far crescere l’attenzione sul grande patrimonio del territorio. Poi una attenta relazione della dott.ssa Rossella Agostino Direttore dei Museo e Parchi Archeologici di Locri Epizefiri e di Kaulon che ha, tra l’altro, evidenziato il grande lavoro fatto in questi ultimi anni per rendere fruibili i beni esistenti sul territorio ma soprattutto si è soffermata sulla necessità che questi beni vengano valorizzati e fatti conoscere all’esterno del territorio e della Calabria per poter, in questo modo, contribuire anche alla crescita sociale ed economica della Locride. Una relazione molto apprezzata quella della dott.ssa Agostino, che ha messo la piaga su uno degli aspetti ancora troppo sottovalutato, quello della effettiva conoscenza del grande patrimonio esistente che, indubbiamente, se opportunamente valorizzato potrebbe favorire enormemente anche lo sviluppo turistico, unico settore su cui può contare veramente il territorio. Poi l’intervento conclusivo del Governatore del Distretto Lions 108 Ya, Francesco Capobianco, che da uomo di cultura fortemente conoscitore dell’argomento, ha espresso pubblicamente il suo impegno a far propria la proposta avanzata dal Lions Club di Locri fortemente soddisfatto, peraltro, non solo dalla massiccia presenza di cittadini che hanno affollato la sala comunale ma anche e soprattutto dalle qualificate relazioni che hanno evidenziato le grandi potenzialità del territorio ma nello stesso tempo le carenze strutturali infrastrutturali che ad esse si accompagnano. All’incontro erano anche presenti il past Governatore Lions Antonio Fuscaldo,il segretario distrettuale Michele Giorgio. il presidente di circoscrizione Marina Latella, il presidente di zona Domenico Mobrici, il responsabile distrettuale Lcif Franco Scarpino e i rappresentanti di vari Lions Clubs della Regione Calabria.

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.