Mar. Apr 20th, 2021

I comitati calabresi di Possibile accettano con forte interesse l’invito di CGIL e UIL a partecipare alla manifestazione “Un Cambio di Passo per la Calabria” indetta per giorno 16 Novembre 2017 presso la Cittadella Regionale. Ancora una volta la nostra Regione è caduta vittima del tranello dell’uomo solo al comando. L’aggravante, però di questa legislatura, è stata una compagine consiliare inerme e remissiva di fronte alle difficoltà che sin dall’inizio hanno chiamato in causa le scelte politiche del presidente. Appare ormai chiaro a tutti che le stesse paludi che hanno fatto naufragare il governatore Scopelliti sono ora intente a legare le mani ad Oliverio, uomo politico navigato ma troppo assorbito da equilibri da mantenere e istanze personali, piuttosto che dare risposte alla moltitudine di esigenze che il territorio calabrese richiede. Osserviamo con attenzione le azioni intraprese dall’amministrazione regionale e dalle sue ramificate partecipazioni e giorno dopo giorno ci rendiamo sempre più conto di come un vizio originario ne condiziona il cammino: la rinuncia al rinnovamento. È stato chiaro sin dal primo momento, dalla formazione delle alleanze politiche, che ci si è voluti affidare all’usato sicuro, lasciando per di più intravedere dietro le quinte una ipotesi di ricambio generazionale di stampo partitico poco promettente. Da queste premesse, attraverso rimpasti, indagini e lentezze, arriviamo ad oggi, con una macchina burocratica più lenta che mai e sacche di crisi che non possono più aspettare. Per questo il 16 saremo in piazza con i calabresi. Per chiedere un cambio di passo che sia frutto di una reale presa di coscienza, perché la nostra regione ha il diritto di ricevere risposte vitali per il proprio futuro.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.