4 Dicembre 2020

La capolista fa sul serio.

Continua a chiedere ospitalità altrove. La capolista del girone B di Promozione pure in questa stagione non può giocare sul proprio campo. Un vero e proprio handicap al quale i biancorossi di mister Scidà stanno ovviando con sacrifici, ma anche con le vittorie.

Il primo posto non può essere casuale. E’ vero che il Gioiosa Jonica deve affrontare le big del campionato, quali Brancaleone, Bocale e Bagnarese, però finora la squadra ha fatto bene un po’ ovunque, fallendo soltanto la gara con la Villese.

Già sabato test probante a Brancaleone. Una gara che dirà ancora di più sulla forza della squadra e sulle sue ambizioni. Non ha obblighi di vittoria la compagine biancorossa. Non deve forza arrivare prima e quindi il fatto di non avvertire alcun peso può rappresentare un punto a proprio vantaggio. Ma è chiaro che, nel momento in cui è in vetta, è doveroso crederci e provarci.

In questa fase c’è Marco Albanese che sta giocando alla grande ed è lui il protagonista a sorpresa del campionato, ma è da dire che tutti, in campo, sanno bene cosa fare. Sabato scorso è bastata mezzora di bel calcio per chiudere la pratica San Gregorio.

Gioiosa Jonica, pertanto in vetta con merito, ma stanno arrivando gli scontri diretti e solo dopo sapremo che tipo di campionato i biancorossi potranno andare a disputare. Intanto ci si gode un primato ampiamente meritato, costruito con sette vittorie nelle ultime otto giornate dopo il pareggio iniziale di Filogaso.

(fonte quotidiano del sud)

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.