Dom. Apr 18th, 2021

La Prefettura diffida il sindaco dal “garantire” sulla sicurezza dello “Scida”. Corsa contro il tempo per la riunione della commissione provinciale

A rischio le prossime partite in casa del Crotone. Lo stadio “Ezio Scida”, croce e delizia dei tifosi del Crotone, potrebbe non ospitare le prossime partite casalinghe della squadra di Nicola, perché non ha avuto l’ok all’agibilità da parte della commissione provinciale pubblico spettacolo. Sinora si è giocato in casa grazie al sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, che si è assunta la responsabilità. Ora, però, Pugliese non può più farlo, perché è stato diffidato dal prefetto di Crotone, Cosima Di Stani, che sulla sicurezza dei cittadini non può e non vuole concedere deroghe. Solo riunendo la commissione provinciale pubblico spettacolo potrà essere scongiurata la circostanza di vedere la forte squadra di mister Nicola giocare allo “Scida” le prossime partite casalinghe previste dal calendario.
La commissione potrà riunirsi solo quando la società fornirà la documentazione relativa al «piano di gestione dell’impianto», al «collaudo statico relativo alla copertura della tribuna centrale coperta», alla «certificazione relativa ai seggiolini della tribuna centrale», al «piano di manutenzione delle condizioni di sicurezza (art. 19 D.M. 18/3/1996)», alla «dichiarazione in merito all’impegno di utilizzo del gruppo elettrogeno per le partite serali».
Gli uffici del Comune hanno chiesto ufficialmente l’invio della documentazione. Ora spetta alla società fare il resto per scongiurare l’esperienza negativa fatta dal Crotone la stagione scorsa, quando è stato costretto a giocare fuori casa, allo stadio di Pescara, tutte le partite previste prima del 23 ottobre 2016. La prima partita casalinga giocata dal Crotone, nella scorsa stagione, è stata contro il Napoli di Sarri, appunto il 23 ottobre. I tifosi non hanno dimenticato l’esperienza dello scorso campionato, perché il Crotone ha iniziato a giocare bene e fare punti quando la squadra ha avuto la possibilità di utilizzare lo “Scida”. Il ritorno allo “Scida” ha consentito al Crotone di fare punti e raggiungere la salvezza. In questa fase del campionato la squadra si sta comportando bene, per cui quella di abbandonare lo stadio di casa è un’ipotesi che fa paura proprio perché potrebbe ripresentarsi lo scenario dello scorso anno.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.