Sant’Ilario dello Jonio (Rc): continua la “querelle” tra Prefettura e il Sindaco Brizzi “sull’incandidabilità” del Primo Cittadino

561

“Non è muro contro muro, forniscano le carte e io lascio”. Così stamane su Gazzetta del Sud si esprime  il Sindaco di Sant’Ilario dello Jonio, Pasquale Brizzi che per legge e in base ad una sentenza della Cassazione è decaduto dalla carica perchè al momento delle elezioni comunali (vinte come unico candidato) sarebbe stato “incandidabile”. Alla richiesta del Prefetto di Reggio Calabria, Michele Di Bari, indirizzata  al presidente del consiglio comunale Tina Policheni, con cui è stata chiesta  la convocazione del consiglio comunale per la presa d’atto della decadenza, il civico consesso non ha ottemperato rispedendo la richiesta al mittente e chiedendo nuovamente (una richiesta in tal senso era già stata formulata il 13 ottobre scorso) di poter accedere agli atti . Per Brizzi la “legge Severino” non è applicabile al suo caso visto che parla di condanne penali mentre contro di me esiste solo un giudizio amministrativo”.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.