4 Dicembre 2020

Gara sfortunata per l’Isola Capo Rizzuto. Lamberta para un rigore all’ ex Occhiuto. Condomitti regala la vittoria ai reggini. Espulso dopo 2’ di gioco Cassaro.

Il derby tra l’Isola Capo Rizzuto e la Cittanovese, lo vincono i reggini ma quanta sfortuna per i giallorossi di casa soprattutto nel secondo tempo. Ancora una decisione arbitrale dopo solo due minuti, pregiudica una gara non bella. L’ espulsione di Cassaro ha rovinato i piani di Mesiti ed infatti il tecnico reggino è stato costretto a rivedere la squadra. Il cambio Alessi-Galli non ha portato bene all’Isola e solo nella ripresa si è avuta una reazione d’orgoglio che non ha portato al pari che i giallorossi avrebbero ampiamente meritato. Gara dal sapore particolare per il grande ex Giovanni Foderaro, tra i maggiori protagonisti della vittoria del campionato dell’ Isola qualche mese fa e ancora molto amato dal pubblico di casa.

Cronaca. La partita vede un inizio sprint degli ospiti e al primo acuto della Cittanovese l’Isola resta in inferiorità numerica: fallo di Cassaro lontano dall’area e il direttore di gara gli mostra il rosso diretto. Una decisione eccessiva del fischietto avellinese che nell’azione non viene supportato a dovere dal segnalinee. Sul calcio piazzato seguente il vantaggio della Cittanovese: Gran tiro a giro di Condomitti e palla sotto l’incrocio dei pali. Nulla da fare per Lamberti che, comunque, sarà protagonista  di una partita superlativa. La squadra sempre voler reagire subito e già al 7’ Leto sfiora il palo con un tiro dal limite che mette i brividi a Dagui. Poi una serie di corner consecutivi per l’Isola che non portano però a nulla di concreto. La gara diventa  sempre più agonistica, tanti i falli commessi soprattutto dagli ospiti, alcuni a limite della regolarità. Al 17’ Postorino si svincola degli avversari e Dicuonzo lo mette giù, rigore e cartellino giallo al difensore: dal dischetto si presenta l’altro ex partita Ortolini ma Lamberti gli dice no.

Nella ripresa l’Isola sposta il baricentro in avanti anche se la prima azione gol è della Cittanovese con Sapone che impegna Lamberti in una parata miracolosa. I giallorossi sfiorano il pareggio: Leto ci prova due volte prima trova la grande risposta di Dagui e successivamente quella decisiva di Cianci. Poi è la volta di Sangare, tiro ribattuto da pochi passi, e Caterisano che da ottima posizione colpisce male. Al 25’ Leto va giù e l’Isola vorrebbe il rigore, l’arbitro fa continuare. Al 29’ l’azione più pericolosa: Leta calcia in porta dall’interno dell’area, Dagui si oppone, sulla ribattuta interviene Gondra ma trova l’opposizione di Taverniti che salva i suoi. La gara finisce e per l’Isola un’altra beffa ed un’altra gara da dimenticare dal punto di vista del risultato. L’Isola sta pagando la novità ma rimane di positivo il grande secondo tempo. Domenica prossima si va in Sicilia in quel di Troina: necessità di ritornare a fare punti se si vuole rimanere attaccati al treno salvezza.

ISOLA CAPO RIZZUTO – CITTANOVESE 0-1

ISOLA C.R.: Lamberti, Magliano (27’st Berlingeri), Cassaro, Gondra, Di Cuonzo, Sangarè, Bruno (7’st Prestinice), Caterisano (24’st Zaccaria), Galli, Leto, Scuteri (35’st Calabretta). In panchina: Pullano, Assisi, Cava, Colacchio, Di Maira. All.: Mesiti.

CITTANOVESE: D’Aguì, Alfano, Condomitti, Cianci, Taverniti, Gioia (39’st Moio), Genovesi, Sapone, Ortolini, Postorino (45’st Paviglianiti), Foderaro (17’st Gonzalez). In panchina: Comandè, Cotroneo, Colica, Lavilla, Di Napoli, Barilaro. All.: Zito.

ARBITRO: Domenico De Girolamo di Avellino (assistenti: Montensanti di Lamezia e Naccari di Vibo Valentia).

MARCATORI: 4’pt Condomitti.

NOTE: Spettatori 400 circa (circa 100 provenienti da Cittanova). Espulso al 2’pt Cassaro (I) per fallo su ultimo uomo. Al 16’pt Ortolini (C) si fa parare un calcio di rigore. Ammoniti: Di Cuonzo, Sangarè (I); Ortolini (C). Angoli: 4-3. Recupero: 2’pt; 4’st.

(fonte quotidiano del sud)

 

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.