Serie D | Vibonese vittoriosa nel derby con il Roccella, raggiunte nel finale Isola e Cittanovese. Perde la Palmese

360

Doccia fredda per l’Isola Capo Rizzuto e la Cittanovese. Entrambe, nei minuti conclusivi dei rispettivi incontri, si vedono raggiungere rispettivamente da Ebolitana e Portici: un punto per parte ma tanta amarezza. L’Isola soffre nel secondo tempo causa l’espulsione di due suoi calciatori per doppio giallo. Il derby tra Vibonese e Roccella se lo aggiudica la squadra del presidente Caffo. Continua la striscia positiva dei rossoblù di Campilongo dopo il successo per 0-5 con il Messina. Sconfitta per la Palmese contro l’Acireale con il punteggio di 2-3. Decisiva la rete di Barraco nei minuti conclusivi della prima parte della partita.

EBOLITANA – CITTANOVESE 2-2

Primo tempo di sostanziale equilibrio tra le due formazioni scese in campo presso lo stadio “Dirceu” in terra campana. L’Ebolitana prova a spingere, supportata dal calore dei propri tifosi, mentre la Cittanovese scruta bene i padroni di casa. Sul finire del primo tempo i reggini passano in vantaggio. I campani atterrano un calciatore degli ospiti. Dal dischetto si reca Ortolini che, al minuto 44, segna lo 0-1 per la squadra allenata dal tecnico Domenico Zito (foto profilo Facebook dei campani).

Al 3′ della ripresa la Cittanovese trova il raddoppio con Postorino. Subito dopo De Rosa accorcia le distanze su calcio di rigore riaprendo le sorti dell’incontro. La squadra di casa ci crede e prova ripetutamente a ritrovare la via della rete. Il fatidico pareggio, però, stenta ad arrivare. Ma è proprio al 44′ che l’Ebolitana agguanta il 2-2: a realizzare la marcatura ci pensa Scalzone. Nonostante i minuti di recupero le formazioni si aggiudicano un punto per parte.

ISOLA CAPO RIZZUTO – PORTICI 1-1

Partita vivace nel crotonese tra l’Isola Capo Rizzuto e il Portici. Al minuto 20 grande occasione per gli ospiti. Panico riesce a servire il compagno Maggio ma il portiere è attento. Dopo 120 secondi Cherillo fallisce la sua conclusione verso la porta isolana. Poco prima della mezz’ora di gioco i calabresi passano in vantaggio. Cristiano sbaglia il tiro ma Pellizzi la devia, in maniera fortunosa, riuscendo a realizzare la marcatura. Gestione della rete e primo tempo che si conclude con l’1-0 della squadra di casa.

Nella ripresa l’Isola resta in inferiorità numerica per la doppia ammonizione subita da Cristiano. Il Portici cerca di sfruttare la superiorità ma, al momento, con scarsi risultati. La formazione locale perde Pellizzi, autore della rete, per i due cartellini gialli subiti durante il match. In 11 contro 9 per il Portici è un gioco da ragazzi trovare il pari. Al 38′ Maggio ristabilisce il punteggio nel confronto del “Sant’Antonio”. L’Isola prova a chiudere ogni varco e alla fine guadagna un punto dopo i 6 minuti di recupero decretati dall’arbitro.

PALMESE – ACIREALE 2-3

L’incontro si rende vivace sin da subito al “Lopresti” di Palmi. L’Acireale tenta con Barraco dalla distanza ma l’estremo difensore Sanavia blocca senza problemi. Molinaro al minuto 8 riesce a segnare portando in vantaggio la Palmese. La reazione dei siciliani giunge al 18′. Barraco, con il piede destro, dal limite, riporta l’incontro in parità. Gli amaranto ci credono e al 25′ ribaltano il risultato. Calcio d’angolo di Lo Nigro e colpo di testa vincente ad opera di Sciannamè. Sul finire la squadra di Pellicori tenta il 2-2 con il centravanti Le Piane: palla fuori. Barraco al 44′ cala il tris.

Il capitano dei granata Cocimano sfiora la rete in due circostanze. Durante la prima si oppone il portiere avversario mentre nella seconda colpisce la traversa. La rete della Palmese giunge con il centravanti Le Piane. Aloia al minuto 18 cerca di consolidare il risultato ma il tiro va fuori. Da posizione invitante Orlando, per i neroverdi, sbaglia coordinazione e tiro. Prima della mezz’ora traversone di Cocimano per Testardi: palla a poca distanza dal palo. La Palmese attacca, l’Acireale resiste e porta a casa una vittoria a suon di reti da ambo le parti.

VIBONESE – ROCCELLA 2-0

Nel derby tutto calabrese a portarsi in vantaggio sono i padroni di casa: l’orologio segna il minuto 21. Il difensore della Vibonese Tito serve il compagno Obodo che fa centro. Dopo 180 secondi Bubas cerca di colpire l’avversario ma il tiro termina fuori. Per attendere una conclusione degna di nota del Roccella bisogna attendere il 44′. A rendersi pericoloso è Faella ma il tutto non ha esito positivo. Controllo della sfera negli ultimi minuti, della prima frazione di gioco, e squadre negli spogliatoi.

Al 11′ della ripresa Voltasio cerca il pari ma il portiere avversario si oppone con decisione. La risposta della Vibonese arriva con la conclusione del centravanti Allegretti che non inquadra lo specchio della porta di Scuffia. I locali attaccano con più insistenza e, grazie allo scambio Bubas-Allegretti, permettno a quest’ultimo di gioire per la marcatura. I rossoblù controllano la partita e riescono a far proprio il confronto del “Luigi Razza”.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 10° GIORNATA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.