SIDERNO: EX BP, ARRIVA L’OK ALL’ACCESSO AL SITO PER LA BONIFICA

1068
Finalmente la svolta. Dopo oltre dieci anni arriva, infatti, l’autorizzazione alla bonifica del il sito della ex Industria di Chimica Farmaceutica  “LABORATORIO BP” localizzato in Pantanizzi, nel comune di Siderno. Un sito già oggetto in passato di un grave incidente che ha visto nel 1994 l’esplosione di un reattore con gravi conseguenze per l’ambiente  circostante, per il quale nel 2003 è stata disposta una prima parziale bonifica  che ha visto lo smaltimento di 549 tonnellate di rifiuti tossici e pericolosi, invece dei 300 inizialmente preventivati. In loco, risulterebbero ancora oggi presenti ed  incustodite in condizioni di deperimento, circa 900 tonnellate di rifiuti tossici e numesorissime lastre di eternit. Insomma, una vera e propria bomba ecologica che minaccia costantemente tutto il comprensorio e la sua popolazione. Dopo anni di battaglie, interrogazioni parlamentari ed esposti arriva, così, la firma del giudice all’autorizzazione alla bonifica. Permesso concesso a Comune e Regione. LA decisione del magistrato di concedere l’accesso al sito per la messa in sicurezza arriva a seguito di una richiesta formulata dal sindaco di Siderno Pietro Fuda che ha da sempre e con insistenza premuto affinchè la delicata questione di recupero ambientale vedesse il via definitivo. La palla va in mano, adesso, alla Regione Calabria. Toccherà infatti alla Giunta Oliverio assumersi gli impegni, soprattutto economici, che l’intervento richiede. Si ricorda, comunque, che troveranno applicazione le disposizioni di legge secondo cui “le spese sostenute per gli interventi di bonifica dei siti inquinati sono assistite da privilegio speciale immobiliare sulle aree medesime”.
ALESSANDRA BEVILACQUA|redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.