4 Dicembre 2020

Sotto lo slogano “Facciamo crescere la sicurezza” si è tenuta presso l’Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato di Siderno una giornata di formazione inquadrata nella ” Giornata Nazionale per la Sicurezza nelle Scuole”. L’incontro, tenutosi presso l’aula magna della scuola si è aperto con il saluto del Dirigente scolastico Gaetano Pedullà che ha spiegato che l’ Ipsia ha aderito alla importante giornata con la consapevolezza dell’importanza della trattazione delle tematiche riguardanti la sicurezza nelle scuole. L’incontro ha registrato anche un intervento del sindaco Pietro Fuda che si è soffermato sull’importanza di trattare nelle scuole la delicata tematica che deve anche essere collegata, alla luce delle recenti vicende verificatesi in molte zone del Paese al “rischio sismico”, dentro e fuori gli edifici scolastici. Gli aspeti piu’ prettamente tecnici sono stati, poi, trattati dall’’Arch. Pasquale Giurleo, Docente presso l’Università di Ascoli Piceno, e dai Docenti dell’Istituto Ing. Francesco Bulzomì e Ing. Daniela La Porta. Gli studenti hanno quindi partecipato ad un interessante dibattito che è servito a mettere a fuoco molti aspetti della problematica anche dal punto di vista della prevenzione. Questa attività rientra nella programmazione di eventi ed iniziative previsti dal Ministero dell’Istruzione ed è da ricomprendersi tra le attività di formazione in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro rivolte agli studenti inseriti nei percorsi di alternanza scuola – lavoro. La Giornata in questione è stata promossa quindici anni fa su iniziativa dell’Associazione “Cittadinanzattiva” e rientra in “Impararesicuri”, una campagna nazionale della suddetta Associazione che ha tra i suoi obiettivi: contribuire alla messa in sicurezza delle scuole italiane; lavorare per il radicamento della cultura della sicurezza e della salute tra i più giovani; creare collegamenti stabili tra le scuole e il territorio per la gestione comune dei rischi legati al Comune di appartenenza. Con il passare degli anni si è estesa, sia da un punto di vista territoriale – il numero crescente di scuole coinvolte ogni anno lo attesta – sia per contenuti e ambiti di intervento, occupandosi di educazione alla sicurezza, educazione al benessere, prevenzione dei comportamenti violenti a scuola e sviluppo della cittadinanza attiva e della cultura della legalità. Nel corso del seminario, tenuto presso l’ Ipsia infatti, attraverso la proiezione di filmati e diapositive, sono state esaminate anche le problematiche attinenti al rischio idrogeologico al fine di incentivare la diffusione, specialmente tra le nuove generazioni, di buone pratiche, di comportamenti virtuosi e rispettosi dell’ambiente e, in particolare, di una cultura territoriale di protezione civile, indispensabile per contenere le conseguenze di eventi catastrofici o calamitosi, siano essi naturali o prodotti dall’azione irresponsabile dell’Uomo.

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.