Lun. Apr 19th, 2021

«Ci sarebbe anche il Comune di Catanzaro e diversi comuni calabresi tra quelli che hanno sbagliato a stilare il regolamento della Tari e che quindi stanno facendo pagare ai cittadini più del dovuto». Lo afferma in una nota il deputato M5s Paolo Parentela, che aggiunge: «L’errore è emerso grazie ad un’interrogazione parlamentare del M5s alla Camera, a cui il governo ha risposto dettando le modalità corrette per il calcolo della tassa sui rifiuti. Da successive inchieste giornalistiche, tra cui non ultima quella odierna de “La Repubblica” è emerso che tra i grandi comuni a commettere errori sulla parte variabile della tariffa, ci sarebbe anche Catanzaro».
Il Cinque Stelle continua: «Stiamo mettendo in campo una task force a livello regionale per rintracciare tecnicamente l’errore in ogni comune calabrese. Nei prossimi giorni saremo in grado di comprendere a quanto ammonta il danno per i cittadini ed a fornire loro chiarimenti anche sulle possibilità di recupero della quota non dovuta. Informeremo i cittadini anche attraverso eventi ad hoc sul territorio».
«Grazie al nostro duro lavoro in parlamento – conclude Parentela – abbiamo scoperto un ulteriore danno a carico dei cittadini che, in alcuni casi, hanno pagato più del doppio del dovuto. Nei prossimi giorni forniremo dettagli su tutte le realtà calabresi, incluso il Capoluogo di regione».

http://aic.camera.it/aic/scheda.html?core=aic&numero=5/10764&ramo=C&leg=17

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.