Bianco (Rc): L’Istituto Comprensivo “M. Macri” dà vita al Calendario 2018: I “Tesori” del nostro territorio

1207

“Con la voce tremolante e il cuore carico di emozione noi alunni ci accingiamo a presentare un lavoro realizzato mediante la collaborazione di tutti i docenti e discenti dei tre plessi della Scuola Secondaria di I Grado”… Questo l’incipit dell’incontro tenutosi Martedì 19 dicembre 2017, ore 9:30presso l’Aula Magna dell’Istituto al fine di effettuare la presentazione del Calendario 2018: I “Tesori” del nostro territorio.
Ancora una volta la scuola, grazie anche al supporto del Dirigente Scolastico, prof. Sebastiano Natoli, apre le sue porte al pubblico per creare un dialogo costruttivo, un connubio con gli enti locali, difatti tra gli ospiti che hanno partecipato alla discussione, avente in oggetto la valorizzazione e la riscoperta del nostro territorio, figurano personalità di spicco della locride, quali: Monsignor Francesco Oliva, Vescovo della diocesi di Locri- Gerace, Dott. Aldo Canturi, Sindaco di Bianco, Dott. Antonio Vito Crinò, Sindaco di Casignana e Presidente del C.d.I., Dott. Maurizio Baggetta, Presidente Ass. Jonica Holiday ;Arch. Francesco Macrì, Presidente GAL Terre Locridee e Arch. Guido Mignolli, Direttore del Gal.
Gli studenti spiegano agli interlocutori che l’elaborazione del Calendario è finalizzata alla realizzazione di un “viaggio” immaginario, durante il quale, nell’arco di un anno solare, verranno visitati i siti storico-artistici ritenuti più attraenti e caratteristici del nostro “fazzoletto” di terra. Difronte agli occhi soddisfatti di tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di tale manifestazione concludono gli alunni pronunciando le fieramente quanto segue: “Percorrendo il filo conduttore delle nostre radici, convinti del fatto che se tanto ci manca o ci è stato negato rispetto al resto della penisola, abbiamo scoperto che possediamo un tesoro, a noi stessi in parte sconosciuto, che non ha bisogno di pirati per essere scovato: si tratta delle bellezze naturali del nostro paese; per accedervi non c’è bisogno di alcun consenso da parte di nessuno, basta chiudere gli occhi e cominciare a sognare”…

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.