Mar. Gen 26th, 2021

“Mi dimetto dalla carica di coordinatore nazionale di Alternativa popolare. Il progetto di costituire una forza di centro autonoma, liberale e riformista al quale molti di noi avevano fermamente creduto è fallita”. A dirlo, in una nota, è il sottosegretario Antonio gentile. “Non voglio assegnare responsabilità ad alcuno ma ho trovato un partito sfasciato e ingestibile senza alcuna capacità reattiva che per sopravvivere è alla ricerca di una innaturale mutazione genetica che lo spinge fortemente a sinistra. È mancata la sincerità e ho riscontrato – spiega -, con mio sommo rammarico, la mancanza di valori in campo. Per rispetto della mia reputazione e per onestà intellettuale preferisco interrompere qui la mia esperienza di partito e parlamentare. Ringrazio Renzi e Gentiloni per avermi voluto a far parte dei loro governi. Ma è necessaria per me una pausa di riflessione, senza interrompere l’impegno politico e sociale verso il mio Paese e la mia terra”. “È per questo che invito i singoli parlamentari, i consiglieri regionali, provinciali, sindaci e militanti di Alternativa popolare a votare per l’unica forza moderata e liberale esistente nel nostro Paese – conclude Gentile – rappresentata da Forza Italia e dal suo presidente Silvio Berlusconi”.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.