INTIMIDAZIONI, VERTICE PREFETTURA VIBO: “TROPPO POCHE LE DENUNCE”

Allarme dopo riunione coordinamento forze di polizia

Dopo le intimidazioni verificatesi nei giorni scorsi a Vibo Valentia, si è tenuta in Prefettura la riunione di coordinamento delle forze di polizia. “La Prefettura – si legge in una nota dell’Utg – nel corso della riunione tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia, tenutasi nella serata di ieri, ha proceduto a un attento esame della situazione dell’ordine e della sicurezza in provincia, con particolare riferimento al fenomeno continuo delle estorsioni sul territorio”. Il fenomeno secondo la Prefettura rappresenta “la vera piaga di questo territorio, in quanto è la forma con la quale la criminalità organizzata, mediante minaccia, assoggetta la vittima, quasi sempre l’imprenditore locale, al volere mafioso. Tale strumento quindi è sintomatico di una presenza mafiosa sempre viva sul territorio. I rappresentanti delle Forze di Polizia hanno posto in rilievo che, a fronte di un rilevante numero di estorsioni, risulta molto esiguo il numero di denunce sporte presso gli uffici di polizia e ancora più esiguo il contributo che si fornisce per le conseguenti indagini”. Nel corso della riunione è stata disposta l’intensificazione di idonee misure finalizzate a un più penetrante controllo del territorio, per contrastare le attività criminali e fare da supporto alle attività investigative in corso.




Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.