MARINA DI GIOIOSA (RC): GOL ALLA REGGINA E MOMO LAARIBI TRASCINA IL RENDE

448

Con la magia su punizione siglata al “Granillo” contro la Reggina da Momo Laaribi, 24enne da Marina di Gioiosa (Rc) si è avuta la definitiva consacrazione per un ragazzo che ha sudato parecchio prima di raggiungere le meritate soddisfazioni nelle categoria professionistiche. La storia di Momo Laaribi è davvero toccante. Risiede a A Marina di Gioiosa Jonica e per aiutare la famiglia lavora al mercato.  Assieme al nonno e alla mamma, con il padre assente, per le necessità familiari deve adattarsi a lavorare come venditore di cd, ombrelli e accendini. La sua vita si svolge sulla strada con la sua bancarella. Ma si adatta anche a fare il lavapiatti, il cameriere, il lavoratore alla giornata proprio per le esigenze familiari che non gli consentono di potersi applicare con impegno alla sua passione più grande: il calcio. In campo ha sempre dimostrato padronanza assoluta con dei tocchi e dei fraseggi da manuale, un giocatore assolutamente di rilievo. In molti dalla tribune si rendono conto che Momo Laaribi è un calciatore completo, un piccolo campione sia come giocatore che come uomo.  Inventa assist preziosi per i compagni, realizza gol splendidi quasi sempre sui calci di punizione. Come ebbe a dire durante una trasmissione a Telemia, qualche settimana fa, ha iniziato la sua carriera a Marina di Gioiosa, poi a Mammola in Prima Categoria e poi la grande chance con il Roccella offertagli dal grande presidente e suo estimatore Achille Giannitti.  Con gli amaranto  vince il campionato di Eccellenza e la Coppa Italia regionale, con mister Francesco Galati e il Diesse Cecco Curtale che hanno sempre creduto  nelle sue eccelse qualità.  Ora è diventato il trascinatore del Rende, allenato dal grande mister Brunello Trocini. Forza Momo, fatti valere ancora !

Antonio Tassone

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.