Prosciolti tutti i deferiti della presunta combine tra Catanzaro e Avellino

245

Il Tribunale della Federazione Nazionale, presieduto da Cesare Mastrocola, ha deciso per il proscioglimento in merito al procedimento per la presunta combine del match tra Catanzaro e Avellino. L’incontro ebbe luogo al “Ceravolo” il 5 maggio 2013. Il Procuratore Federale aveva deferito i due club e sette tesserati.

 

Dichiarazione del presidente Floriano Noto sul proscioglimento, in primo grado, per la vicenda Money Gate

“Sono state settimane di duro lavoro, di tensione e di ansia. Ma adesso possiamo finalmente esultare per questa decisione del Tribunale Federale Nazionale che ha prosciolto Catanzaro e Avellino dalla pesante accusa di illecito sportivo. Una vittoria su tutta la linea da parte della nostra società che regalerà un Natale felice ai nostri straordinari tifosi, garantendo alla squadra la giusta serenità per affrontare nel migliore dei modi gli ultimi impegni dell’anno. Probabilmente la Procura ricorrerà, ma le motivazioni che abbiamo letto nella sentenza di primo grado ci fanno stare abbastanza tranquilli, lasciandoci finalmente concentrare su tutto ciò che ci siamo prefissati sin dal primo giorno del nostro insediamento: creare le migliori condizioni per costruire un progetto serio e duraturo intorno al Catanzaro. Ringrazio i legali Nicola Cantafora, Giancarlo Pittelli e Sabrina Rondinelli per aver saputo difendere al meglio le nostre ragioni”.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.