Sab. Gen 23rd, 2021

Antonio Callipari nato a Locri ma abitante a Mammola, con un piatto particolare, denominato “sensazione d’autunno”, si è aggiudicato il primo premio per la Categoria A ( cucina fredda professionisti) alla Kermesse di cucina Affacciati sullo jonio , svoltasi presso l’ Hotel Kennedy di Roccella nei giorni scorsi. Il vincitore, abbastanza emozionato, ha voluto dedicare la vittoria alla moglie Federica Ciccia e ai suoi due figli Al secondo posto Rossella Lucà e al terzo posto Francesco Raco. Nella categoria B (pasticceria allievi) ha trionfato Chiara Fazzalari dell’ Ipsseoa di Locri; al secondo posto Alessandro Saccomando della stessa scuola e al terzo posto Rossella Sorrenti dell’ IIs ” Renda” di Polistena. Per la categoria C (sculture artistiche professionisti) ha vinto Diego Megale; al secondo posto Luciano Sorgiovanni e al terzo posto Salvatore Panetta. Nella categoria D ( cucina calda professionisti) il primo posto è andato a Donmenico Pasqualino; al secondo posto Cosimo Sorgiovanni e al terzo posto Alberto Gelli. La giuria composta da esperti del settore ha avuto un gran da fare per assegnare i vari premi sia per la notevole partecipazione registrata dall’importante concorso arrivato alla sua decima edizione, sia per la qualità dei prodotti presentati. Alla fine però la soddisfazione di Cosimo Pasqualino presidente dell’associazione provinciale cuochi reggini e di Francesco Corapi presidente dell’ Unione Cuochi regionali che hanno organizzato la rassegna in collaborazione con l’Istituto Alberghiero Dea Persefone di Locri, è stata enorme perchè si è svolto tutto nel migliore dei modi al cospetto di un folto pubblico che ha particolarmente apprezzato le performance dei cuochi professionisti e dei giovani studenti che hanno partecipato alla competizione culinaria. La kermesse ha rispettato appieno le sue premesse. E’ diventata anche un utile momento di confronto e di scambio tra i cuochi professionisti della provincia di Reggio Calabria, esteso a tutte le altre province Calabresi e finalizzato a dare spunto ed input alle aziende del settore ed al turismo in generale. Quest’anno lo spazio della rassegna è stato ampliato anche alle scuole alberghiere ed ha consentito agli studenti di confrontarsi con i piu’ esperti professionisti utilizzando prodotti Agroalimentari tradizionali o prodotti Tipici DOP o IGP Calabrese. La gara, anche questa volta, si è confermata una vetrina di assoluto prestigio capace di dare grande visibilità a professionisti e allievi della regione che si sono confrontati con piatti ed elaborazioni che appartengono al quotidiano nella ristorazione ma realizzati in modo da creare un menù capace anche di stimolare il piacere della vista appagando la sensazione del gusto, della professionalità e della fantasia. Particolari apprezzamenti per la riuscita della rassegna culinario hanno espresso al termine della serata Mario Diano Componente Provinciale della Feder Alberghi e Maurizio Reale Vice Presidente del Consorzio degli operatori turistici della Locride.

Aristide Bava

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.