Serie C | Quarta vittoria di fila per il Cosenza, successo anche con la Paganese

341

Vince e convince il Cosenza che sbanca il “Marcello Torre” di Pagani. Una rete per tempo tramortisce una Paganese a corto di idee e con una situazione casalinga che vede la colonna della vittoria casalinga ferma a quota zero.

Agli infortunati Caccavallo, Mungo e Pinna si va ad aggiungere il francese Baclet. Il calciatore ha dato forfait all’ultimo minuto causa problema fisico riscontrato qualche giorno fa. Per il resto confermata la formazione con il consolidato 3-5-2. La Paganese, invece, si schiera con un 4-3-3 e cerca di chiudere il 2017 con la prima vittoria al “Marcello Torre”.

ANCORA UNA VOLTA BRUCCINI

La partita si accende con Mendicino che cerca di impensierire la difesa locale: il tiro è debole e viene bloccato dal portiere Gomis. I silani spingono subito mentre la Paganese cerca il gioco ragionato con un possesso palla tutto campo. Al 9’ a passare in vantaggio è il Cosenza. Azione in bello stile di Tutino, prolungamento della sfera per Calamai e conclusione vincente di Bruccini. Il centrocampista ex Lucchese non perde il vizio con il goal dopo il centro con il Monopoli.

Approccio con poco mordente per la formazione azzurrostellata al contrario degli ospiti che giocano con alta intensità. Doppio cambio inaspettato per Favaro. Escono il portiere Gomis e Maiorano per lasciare spazio a Galli e Ngamba. Cesaretti al minuto 32 prova il tiro di precisione ma la conclusione è da dimenticare. Subito dopo il Cosenza sfiora il raddoppio con un pallonetto di Tutino.

D’ORAZIO CHIUDE I GIOCHI

Nella ripresa, nonostante qualche cambio di marca locale, la Paganese non riesce a reagire per come dovrebbe. Il Cosenza ha in mano la partita e la gestisce al meglio. Ed è proprio al 23’ che i silani chiudono la contesa. A decretare la file delle ostilità ci pensa D’Orazio. Il calciatore ex Teramo viene servito da Calamai che, per la seconda volta, risulta decisivo per gli assist in ottica realizzativa.

I campani prova qualche sussulto con Cesaretti ma la palla non entra. Dopo 3 minuti di recupero l’arbitro decreta la fine delle ostilità. Il Cosenza non si ferma più e ottiene la quarta vittoria consecutiva e il sesto risultato utile. Brutto periodo per la Paganese che si trova in piena zona retrocessione e chiude il 2017 con una sconfitta. Momento più che positivo quello del Cosenza nell’ultimo impegno dell’anno.

PAGANESE – COSENZA 0-2

 

PAGANESE (4-3-3): Gomis 6 (28’ pt Galli 5,5); Picone 5 (2’ st Carini 5,5) Meroni 5 Piana 5 Della Corte 5,5; Tascone 5,5 (48’ st Grillo sv) Bensaja 5,5 Scarpa 5,5; Maiorano 5 (28’ pt Ngamba 5) Talamo 5 (28’ st Regolanti 5,5) Cesaretti 5. In panchina: Dinielli, Acampora, Negro, Bernardini, Pavan, Buxton. Allenatore: Favaro 5

COSENZA (3-5-2): Saracco 6,5; Idda 6 Dermaku 6 Pasqualoni 6; Corsi 6,5 Palmiero 6,5 (43’ st Trovato sv) Bruccini 7 (43’ st Loviso sv) Calamai 7 D’Orazio 7; Tutino 6,5 Mendicino 6(8’ st Statella 6). In panchina: Perina, Boniotti, Liguori. Allenatore: Braglia 7

ARBITRO: De Angeli di Abbiategrasso 6

MARCATORI: 9’ pt Bruccini (C), 23’ st D’Orazio

NOTE: spettatori 1000 circa di cui una trentina ospiti. Ammoniti: Picone, Piana, Bensaja (P), Palmiero, Bruccini (C). Recupero: 1’ pt, 3’ st

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.