SIDERNO CON GRECIA E PORTOGALLO PER COMBATTERE L’ABBANDONO SCOLASTICO

330

La città sta ospitando in questi giorni alcune delegazioni di Grecia e Portogallo, con rappresentanze studentesche del Comune di Elefsina (GR) e del Comune di Barcelos (PT). Sono arrivate nella cittàdina jonica grazie al Progetto Erasmus KA2 Partenariato Strategico per l’Educazione Scolastica, intitolato “Michelangelo: Ensuring School Success and Reducing Early School Leaving through Fine Arts”. Un progetto mirato all’individuazione di strategie comuni per cercare di attenuare il problema dell’abbandono scolastico, particolarmente avvertito nei tre Paesi partner. L’obiettivo è di motivare gli studenti a rischio abbandono ad una partecipazione più consapevole e attiva nel processo educativo, coinvolgendo anche le famiglie e le amministrazioni comunali. Le delegazioni sono state ricevute nella sala comunale dal sindaco Pietro Fuda che, nel dare il benvenuto alle delegazioni , ha ringraziato l’ideatore del Progetto, il reggino Massimiliano Strati sottolineando l’importanza di questo tipo di attività transnazionali che interessano in particolare i giovani e aprono spazi importanti per il loro futuro non mancando di evidenziare che se i giovani lasciano prematuramente la scuola essi corrono maggiori rischi di disoccupazione, povertà, esclusione sociale. D’altra parte è normale che una persona che non ha istruzione è, in genere, destinata per tutta la vita ad un lavoro poco qualificato, spesso precario e scarsamente remunerativo, rispetto a quello cui potrebbe aspirare, almeno potenzialmente, chi possiede un buon livello d’istruzione. Fuda ha evidenziato appunto che i Paesi che intendono essere modernoi e tecnologicamente avanzati devono poter contare su giovani qualificati. L’attività del progetto in questione – è stato precisato – si svilupperà nel corso dei prossimi due anni attraverso un confronto continuo tra i partner e si concluderà con la realizzazione di una guida riguardante le attività sostenute e di un documentario che sarà realizzato a cura del Consorzio.

Aristide Bava

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.