Mar. Gen 26th, 2021

Pomeriggio drammatico nel centro storico di Rossano dove un 35enne, per motivi ancora in fase di accertamento, al culmine di un diverbio ha imbracciato un fucile da caccia ed ha assassinato il padre di 64 anni, esplodendogli contro alcuni proiettili. La tragedia, secondo quanto si è appreso, si è consumata durante il pranzo di Natale. Sul posto sono giunti gli uomini del commissariato che hanno proceduto al fermo del parricida. In queste ore gli agenti lo stanno interrogando per chiarire la dinamica dei fatti. L’episodio ha scosso l’intera comunità. Nulla lasciava presagire un dramma di tale portata. La vittima si chiamava Giuseppe Vitale, detto Tonino, impiegato nel tribunale di Castrovillari. Il figlio Cesare deteneva legalmente il fucile poiché si dedicava spesso alla caccia.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.