Treno deraglia nel cosentino: 11 i feriti

Un incidente ferroviario si è verificato ieri mattina sulla linea nella tratta tra Cosenza e Paola. Si tratta del deragliamento di un treno regionale, il numero 3472, che viaggiava in direzione Paola avvenuto all’interno della galleria Santomarco. A causare l’incidente un malore avvertito dal macchinista del convoglio. Lo svio (così viene definito tecnicamente un treno che esce dai binari ma non si rovescia sul fianco) è avvenuto all’interno della galleria lunga una quindicina di chilometri, a circa 5 km dall’uscita. Sul posto è intervenuto anche il questore di Cosenza Giancarlo Conticchio. A bordo del treno regionale si trovavano un centinaio di viaggiatori. Le indagini per risalire alle cause dell’incidente sono condotte dalla Polfer e dal Commissariato della Polizia di Stato di Paola. Al momento sono in atto i rilievi sul convoglio ma, ha spiegato il questore, per chiarire le cause dell’incidente occorrerà aspettare che il convoglio sia rimesso interamente sui binari. Tra l’altro, i treni sono dotati di un sistema che, in caso di malore del macchinista, arresta il convoglio. I viaggiatori, dopo lo svio, sembra siano arrivati alla stazione di Paola alle 12:40 a bordo di un altro treno. I passeggeri, rende noto Rfi, hanno ricevuto assistenza in stazione e hanno proseguito il viaggio con altri convogli. Sui tempi della rimozione del convoglio non ci sono ancora previsioni. I tecnici di Rete ferroviaria italiana e di Trenitalia sono al lavoro per trasferire il treno sviato e ripristinare le condizioni di sicurezza dell’infrastruttura. Il regionale 3472, composto da locomotore e quattro vagoni, era partito da Cosenza alle 9:37 ed il deragliamento sarebbe avvenuto intorno alle 10. Il 118 ha attivato i protocolli di maxi emergenza con le ambulanze e allertando anche l’elisoccorso. Sono intervenuti, oltre a polizia e carabinieri, anche funzionari, tecnici e volontari della Protezione civile della Regione Calabria. Secondo quanto si apprende da fonti informate, l’uscita dai binari del treno regionale è avvenuto per motivi tecnici in corso di accertamento. Il malore del macchinista sarebbe stato una conseguenza dell’incidente e non la causa. Le stesse fonti fanno osservare, infatti, che in caso di malore di un macchinista durante la marcia del treno, i sistemi di sicurezza presenti sulla linea avrebbero automaticamente fermato il regionale.
Sono state complessivamente 11 le persone lievemente contuse, alcune colpite d’attacchi di panico ed ansia o di asma.




Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.