Volo per Lamezia, disavventura per i passeggeri e ritardo di un’ora.

283

Non siamo certo razzisti o tantomeno con la voglia di discriminare chi è meno fortunato di noi.  Ma certamente quello che è capitato ai passeggeri del volo Alitalia Roma Fiumicino – Lamezia Terme ha dell’incredibile. I passeggeri,  quasi tutti Calabresi in rientro dalla capitale,  dopo aver fatto regolarmente il check-in al Terminal 1 di Fiumicino al Gate 30, presente un solo addetto, sono stati fatti salire sui bus interni all’aeroporto e trasportati all’aereo pronto in pista per il prossimo decollo, quando il comandante comunica l’ordine di dietrofront. Tutti i passeggeri riportati indietro al punto di check-in e fatti scendere ai lati della pista. Il problema? Ordine del comandante, perché ci si era dimenticati che doveva salire a bordo un portatore di handicap, e bisognava osservare la procedura, che prevede un accesso prioritario. Ma che colpa hanno avuto gli ignari viaggiatori, dopo una lunga fila d’attesa, ritornare punto ed a capo? Chi doveva fare osservare le regole perché non ci ha pensato prima?
Conclusione: proteste vibrate contro la compagnia di bandiera, che gia in giornata per altri motivi aveva sospeso parecchi voli, ed un ritardo di più di un’ora.  Se questi atti di ordinaria cattiva gestione verrebbero lasciati nell’oblio non si cambierà mai.  E poi tutti a lamentarsi come al solito.

GM | redazione@telemia.it

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.