ARDORE (RC): LA “LEZIONE” DEL DOTT. ROBERTO POLITO OCULISTA MISSIONARIO IN AFRICA

593

Il dottor Roberto Polito, apprezzato oculista di Ardore con la vocazione del volontariato, è riuscito a creare un ponte diretto tra la Locride e l’Africa. Lo ha fatto attraverso un’associazione da lui fondata, che ha attivato un progetto che finalmente inizia a dare importanti frutti. È appena rientrato ad Ardore dopo una lunga permanenza, che lo ha portato a operare gratuitamentenella missione di Henintsoa in località Vohipeno, in Madagascar, in un ambulatorio chirurgico oculisticico da lui stesso creato. Polito, impegnato nel volontariato anche in Calabria, dove effettua visite oculistiche gratuite con l’associazione “Volontari Vagabondi” diretta dalla dott. Monica Moscia con la collaborazione del dott. Fulvio D’Ascola, sta portando avanti, infatti, con la propria associazione “Medici in Africa – Circolo della Locride” il progetto “Oculistica ad Henintsoa”.

Lo abbiamo incontrato al suo ritorno. «Il progetto – ci ha detto – si sta consolidando e sono soddisfatto per i notevoli progressi fatti. L’associazione che mi onoro di coordinare, dietro mia iniziativa, sta cercando di rendere decente il servizio di oculistica nella missione del sud-est del Madagascar. Ci vado due volte l’anno per svolgere la mia attività sul campo. Per attivare progetto era necessario acquisire diverse apparecchiature, curarne la manutenzione e l’eventuale trasporto ma soprattutto trovare oculisti che si alternassero nel prestare la propria opera. In quest’ultimo viaggio ho avuto la soddisfazione di vedere degli ottimi risultati».

In effetti l’attività iniziale del dott. Roberto Polito ha aperto la strada ad altri volontari. «Sono contento – dice – di aver trovato dei colleghi, oculisti e non, ben motivati e molto competenti, come ad esempio il dott Alberto Montericcio un noto oculista di Trapani che con la collaborazione dell’imprenditrice Anna Fiorino è riuscito ad acquistare un microscopio operatorio per l’oculistica e ha donato un proprio facoemulsificatore, in sostituzione di quelli in uso che erano ormai obsoleti. E ancora, un altro oculista come il dottor Vincenzo Florio di Reggio Calabria, e l’ortottista catanese Claudia Grasso, entrambi di notevole competenza professionale. Abbiamo effettuato – continua Polito – ottanta visite oculistiche e una trentina di interventi chirurgici, in particolare cataratte ma anche glaucomi, strabismi, neoformazioni in adulti e bambini».

Soddisfatto, dunque di come stanno andando le cose ? «Sono soddisfatto di aver attivato questa iniziativa e di aver creato un progetto che sta dando sollievo a quelle popolazioni. Il mio compito era di aprire una strada positiva, ma come vado dicendo nei vari congressi, il lavoro da fare rimane ancora molto grande. Il mio obiettivo, adesso, è quello di invogliare nuovi colleghi a partecipare alla attività di volontariato. I progressi riscontrati in questa ultima missione mi fanno ben sperare».

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.