Calabria, collegi – Morra M5S: “Ringrazio il MoVimento, pronto alla sfida”

245

“Mi batteró per il collegio uninominale di Cosenza al Senato. Mi inorgoglisce sapere che il M5S abbia puntato su di me” – Lo rende noto il portavoce al Senato Nicola Morra del M5S che si scontrerà contro i candidati del PD e FI, che aggiunge – ” Tutti gli altri candidati del M5S sono persone valide e, sono sicuro, rappresenteranno al meglio i nostri valori ed i nostri principi.”

 

“Abbiamo iniziato da subito la campagna elettorale nell’alto Jonio con diversi candidati del M5S, riscontrando  segnali molto positivi provenienti dai cittadini.” – Commenta Morra dopo aver visitato: Oriolo, Trebisacce-mercato mensile, Albidona, Rocca Imperiale, Plataci e Francavilla, accompagnato da una corposa presenza di attivisti.

 

Morra conclude:” Siamo convinti, che,  anche in funzione dell’esperienza odierna, l’elettorato saprà dare il proprio consenso e supporto ad una proposta che è l’unica veramente rivoluzionaria nello scenario politico calabrese, sempre più convinti che il 4 di marzo l’Italia farà un ulteriore passo avanti.

Ferrara (M5s),nostri candidati scelti da iscritti

“Abbiamo presentato la lista dei candidati nei collegi plurinominali e uninominali calabresi. Conoscevate già i nomi dei candidati del Movimento 5 Stelle alla Camera ed al Senato nelle liste del proporzionale”. E’ quanto afferma, in una nota, l’eurodeputata Laura Ferrara, coordinatrice della campagna elettorale del M5S in Calabria. “Il MoVimento, infatti – prosegue Ferrara – al contrario degli altri partiti ha dato l’opportunità agli iscritti sulla piattaforma Rosseau di scegliere i propri rappresentanti. È stato applicato poi alle liste finali, come previsto dalla statuto che tutti i candidati hanno accettato, un ulteriore ‘filtro di qualità’, così come lo ha definito il candidato premier Luigi Di Maio. Lo staff nazionale ha vagliato tutte le segnalazioni arrivate dai territori applicando ulteriori verifiche e controlli. Per quanto riguarda i candidati nei collegi uninominali sono stati tantissimi i curricula arrivati, così come i contatti con personalità di alto profilo, sia dal punto di vista dell’impegno sociale che per le competenze professionali”. “Alcuni – sostiene ancora Ferrara -hanno preferito sostenerci dall’esterno, altri invece hanno accettato con entusiasmo di partecipare attivamente alla campagna elettorale. L’apertura del MoVimento alla cosiddetta società civile dimostra che per governare c’è bisogno dell’apporto della parte sana e positiva di questo Paese, senza per questo abbandonare quelli che sono i principi fondanti del MoVimento 5 Stelle. Tutti i candidati infatti hanno sposato in pieno il Programma di Governo, i venti punti per la qualità della vita degli italiani. Dall’altra parte abbiamo assistito ancora una volta allo squallido teatrino delle candidature dei soliti noti, finalizzate alla collocazione strategica sulle poltrone dei capibastone o loro prestanome. In Calabria ci hanno calato dall’alto Marianna Madia che nulla ha a che fare con il nostro territorio e la nostra gente, dopo la Bindi e Scilipoti l’ennesimo parlamentare che utilizzerà i voti dei calabresi per essere eletta e scomparire il 5 marzo”

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.