Dom. Apr 18th, 2021

Nella sedicesima giornata (terza di ritorno) del massimo campionato regionale la capolista LM Mirto non molla la vetta della classifica, superando l’esame Città di Cosenza e rispondendo così alle vittorie di Bisignano Magic Games (7-0 all’Amantea con tripletta di Metallo nella nona “sinfonia” biancoceleste) e Polistena C5 (3-1 alla Sensation Profumerie, che ha lottato fino in fondo nonostante le assenze).
Il campo della Maestrelli si conferma uno dei più ostici della categoria: pure il Futsal Polistena (senza il lungodegente Poltronieri, Creaco, Varamo e Quaranta e con Scopelliti che ha subito durante il match un brutto infortunio) infatti vi ha perso punti, rischiando anche grosso, visto che i padroni di casa di mister Lorenti si erano portati sul doppio vantaggio, poi ci  ha pensato Wellington a salvare i suoi con una provvidenziale doppietta.
Così ora ad occupare i primi tre posti della graduatoria ci sono Mirto, PC5 e Bisignano, praticamente la vincitrice del girone A, quella del girone B e quella dei play-off dalla passata C2, con il Futsal Polistena sceso in quarta posizione a -3 dalla vetta.
Termina in parità lo scontro diretto play-off tra Lamezia Soccer e Enotria Five Soccer, ne approfitta il Traforo Spadafora che “risorge” in quel di Bovalino (continua per gli amaranto il momento difficile) e si riappropria del quinto posto.
Importante vittoria del GLS Kroton contro la Roglianese. Una vittoria che permette a Macrillò e soci di di guadagnare praticamente su tutte le squadre della parte destra della classifica e di risalire posizioni.

LM MIRTO – CITTA’ DI COSENZA 2-1

Marcatori: pt 17’ P. Savoia (M), 22’ De Vincenti (M); st 59’ Galiano (CS)

De Vincenti esulta dopo la rete del 2-0De Vincenti esulta dopo la rete del 2-0Il Mirto del presidente Salvino non sbaglia nell’insidioso match contro il Città di Cosenza e colleziona così un’altra vittoria casalinga, la sesta consecutiva, che gli permette di mantenere la testa della classifica.
Molto tattico il primo tempo, in cui i locali spingono sin da subito alla ricerca del vantaggio, con i rossoblu che provano ad arginare la loro manovra, ma che al 17’ sono costretti a capitolare sulla “zampata” di Paolo Savoia, più lesto di tutti a risolvere una mischia. Al 22’ arriva anche il raddoppio per i ragazzi di Loria ad opera di De Vincenti (dodicesimo gol stagionale per lui), che conclude nel migliore dei modi un’azione manovrata della sua squadra. Da menzionare inoltre l’ottimo Casella, che con i suoi interventi evita ai suoi un passivo più pesante del 2-0 col quale si va negli spogliatoi per l’intervallo.
Nella ripresa la partita rimane bloccata (a tutto vantaggio del Mirto), così ad una decina di minuti dal termine mister Mendicino decide di giocarsi la carta del portiere di movimento, ma la mossa permette al Città di Cosenza solo di accorciare le distanze al 59’ grazie ad un tiro libero di Galiano, con il Mirto che invece sfiora in un paio di occasioni il terzo gol.

MAESTRELLI – FUTSAL POLISTENA 2-2

Marcatori: st 32’ Arcudi (M), 35’ Spanò (M), 48’, 60’ Wellington (FP)

Maestrelli e  Futsal Polistena schierate a centrocampoMaestrelli e Futsal Polistena schierate a centrocampoPrima della partita la societa’ Maestrelli ha premiato con una targa Lorenti, Arcudi e Postorino per aver superato le 100 presenze con la maglia biancazzurra. Primo tempo con il F.Polistena che fa la partita ma le occasioni migliori sono della Maestrelli. Primo tempo che finisce sullo 0 a 0 in parita’ anche i pali, uno per parte. Secondo tempo che vede una Maestrelli piu’ determinata che passa in vantaggio al secondo minuto con un gran gol di Arcudi su schema da calcio d’angolo. Passano tre minuti e la Maestrelli raddoppia con Spano’ al suo primo gol con la maglia della Maestrelli. Il Futsal a questo punto da’ il tutto per tutto per riaprire la partita creando alcune situazioni pericolose, di contro la Maestrelli in ripartenza spreca almeno due ghiotte occasioni per chiudere la partita. Partita che viene riaperta al 18 da Wellington. Mr. Molluso inserisce nei minuti finali il portiere di movimento e riesce al 30 a raggiungere il pareggio ancora con Wellington. Nel recupero il Futsal continua con il portiere di movimento ma è la Maestrelli all’ultimo secondo a sfiorare il gol della vittoria, Gattuso ruba pala a Wellington e calcia a porta vuota la palla va a sfiorare il palo finendo sul fondo. (Maestrelli C5)

BISIGNANO MAGIC GAMES – AMANTEA 7-0

Marcatori: pt 5’ Orsi, 9’, 13’ Metallo, 22’ Iaquinta, 23’ Mauricio Bier, 30’ Ferraro;  st 50’ Metallo

Mattia Iaquinta (Bisignano Magic Games)Mattia Iaquinta (Bisignano Magic Games)Facile vittoria per la Bisignano Magic Games Futsal sulla Amantea C/5, la squadra del presidente Francesco Reda domina l’incontro fin dai primi palloni giocati lasciando poco spazio ai modesti avversari.
Inizia la partita e la Magic Games aggredisce subito gli avversari con Ferraro che in pochi minuti sfiora più volte la rete del vantaggio, goal che arriva al 5’pt con Orsi, tiro comunque sporcato da una deviazione della difesa ospite.
All’8’pt arriva il raddoppio, passaggio di Filice intercettato da Metallo che si invola verso la porta e insacca Zerbo. Pochi minuti dopo occasione per l’Amantea con Delizia, a tu per tu con Rotella, calcia a lato. Al 12’pt arriva la doppietta personale di Metallo per il 3-0 locale.
La Bisignano Magic Games continua a spingere, ci prova da fuori Andrea Bisignano, ma il suo tiro si spegne sul fondo. Al 22’pt e 23’pt quarta e quinta rete per i padroni di casa, rispettivamente messe a segno da Mattia Iaquinta e Bier. Bellissima volèe di Ferraro, ma Zerbo in questa occasione non si lascia sorprendere. Al 30’pt arriva la rete di Ferraro che chiude la prima frazione di gioco sul 6-0 per la Bisignano Magic Games.
Metallo, autore di una tripletta, e Rotella (Bisignano Magic Games)Metallo, autore di una tripletta, e Rotella (Bisignano Magic Games)Inizia la ripresa e gli ospiti provano a reagire, ci prova Filice, Rotella para senza problemi, risponde la compagine bisignanese con Iaquinta, para Petralia subentrato a Zerbo. Al 9’st azione convulsa nell’area bisignanese, tiro di Pignataro respinge Rotella.
Bellissima azione della coppia Orsi Bier, Petralia nega la rete ai padroni di casa.  Calcio di punizione per l’Amantea, calcia Filice respinge di petto Rotella, sempre gli ospiti pericolosi su punizione, tira Bonocore para ancora Rotella.
Al 20’st arriva la settima rete per la Bisignano Magic Games con la tripletta personale di Metallo. Ancora padroni di casa in attacco con Ferraro, Petralia c’è, al 24’st palo per gli ospiti con Filice, dopo due minuti sesto fallo commesso dalla compagine bisignanese, tiro libero di Bonocore, Rotella risponde presente. Nel finale ultimo tiro di Miraglia la palla termina a lato.
Finisce 7-0 per i padroni di casa che mantengono la scia della vetta occupata a due sole lunghezze dalla LM Mirto, oggi vincente sulla Città di Cosenza per 2-1. Prossimo impegno per la Bisignano Magic Games, sabato 27 a Polistena, nel delicatissimo impegno contro la Futsal. (Emanuele Iaquinta – Bisinews)

POLISTENA C5 – SENSATION PROFUMERIE 3-1

Marcatori: pt 12’ Politanò (PC5), 15’ Insana (PC5); st 41’ Oliva (PC5), 53’ Alì (S)

Una fase di gioco del match tra Polistena C5 e Sensation ProfumerieUna fase di gioco del match tra Polistena C5 e Sensation ProfumerieSe si dovesse dare un titolo al match di Polistena sarebbe sicuramente questo: “L’ ennesima grande sfida”.
Infatti le due squadre oramai da oltre 10 anni si sfidano in match avvincenti e mai scontati, sono le 2 squadre protagoniste dello scorso campionato di C2 e anche oggi hanno dimostrato grande agonismo e voglia di sopravvalere l’una sull’ altra con una prestazione “spinosa” complice anche il fatto che le due squadre si conoscono a memoria. Nonostante la Sensation si ritrovi rimaneggiata a causa delle molte assenze ha comunque tenuto testa ad un PC5 mai domo che alla fine ha il merito di aver saputo gestire il vantaggio e portare a casa 3 punti fondamentali. Il primo tempo si conclude per 2 a 0 grazie alle reti di Politanò -servito da monterosso – e Insana – che insacca la sfera sotto l’incrocio dei pali- ; nel secondo tempo la Sensation C5 spinge con maggiore concretezza, il Polistena si chiude bene e cerca di sfruttare qualche ripartenzai, al 41esimo Oliva sigla il 3 a 0 e dieci minuti più tardi finalmente lo sforzo dei ragazzi ionici viene premiato con il gol di Alì che sancisce anche il risultato finale per 3 a 1. (Polistena Calcio a 5)

LAMEZIA SOCCER – ENOTRIA FIVE SOCCER 3-3

Marcatori: pt 6’ Deodato (L), 18’ A. Capicotto (EF), 21’ Gerbasi (L); st 40’ Gerbasi (L), 44’ A. Capicotto (EF), 54’ Chiaravalloti (EF)

I saluti di inizio gara tra Lamezia Soccer ed Enotria FiveI saluti di inizio gara tra Lamezia Soccer ed Enotria FiveVa in scena (a porte chiuse) la terza giornata di campionato del girone di ritorno al Palazzetto dello sport “Alfio Sparti” di Lamezia Terme. Giornata che vede affrontarsi due protagoniste di questo campionato, ovvero i padroni di casa della Lamezia Soccer contro i neo vincitori della coppa Italia regionale, l’Enotria Città di Catanzaro. Partita che parte subito con il botto, gli orange della Lamezia Soccer riescono già al 6′ di gioco a trovare il vantaggio con il proprio attaccante Deodato che in contropiede riesce ad insaccare a porta completamente sguarnita un grande assist di Caffarelli, ed è subito 1 a 0. L’Enotria prova in tutti modi a cercare il pareggio ma l’estremo difensore lametino Bentornato para tutto, prima su Brandonisio e poi sul numero 3 Chiaravalloti. Al 18′ però il capitano della Lamezia Soccer deve arrendersi ad una punizione magistrale dalla distanza di Capicotto A. che spiazza Bentornato alla sua sinistra, 1 a 1 e palla al centro. Partita in cui non mancano le occasioni ed al 21′ Levato gestisce palla lontano dai suoi pali e Gerbasi sfrutta un suo clamoroso errore rubandogli palla e battendolo con un colpo sotto dal cerchio di centrocampo, riportando in vantaggio la Lamezia Soccer per 2 a 1 prima del fischio finale di primo tempo.
La seconda metà di gioco vede l’Enotria andare subito all’attacco ed i ragazzi di mister Carrozza Antonio Gerbasi (Lamezia Soccer) in azioneAntonio Gerbasi (Lamezia Soccer) in azionechiudersi in maniera quasi perfetta in difesa del risultato, cercando di sfruttare le azioni in contropiede. Il protagonista è ancora una volta il portiere e capitano della Lamezia Soccer il quale dice “no” in ben tre occasioni dell’Enotria. Al 40′ parte in volata ancora una volta Gerbasi per la Lamezia Soccer, dopo essersi fatto tutto il campo in contropiede con un esterno destro dalla distanza batte Levato all’angolino basso alla sua destra per il momentaneo 3 a 1 in favore delle pantere orange. Poco dopo la Lamezia Soccer sfiora il quarto gol prima con Morelli che manda di poco alto sulla traversa dalla lunga distanza e poi con Montesanti con un gran tiro angolato parato da Levato. Al 44′ la partita si riaccende, Capicotto A. trova la doppietta personale con un tiro dalla distanza che inizialmente non sembrava creare nessun problema ma dopo una serie di deviazioni il pallone entra in rete beffando Bentornato. 3 a 2.
L’Enotria prova il tutto per tutto e avanza con il portiere di movimento, mossa rischiosa ma efficace perché al 54′ di gioco arriva il definitivo pareggio catanzarese con Chiaravalloti bravo a spiazzare all’incrocio dei pali il portiere con una gran botta dal limite dell’area ed è 3 a 3. Le due squadre non ci stanno a pareggiare e fino all’ultimo vanno alla ricerca del vantaggio e dei tre punti. L’occasione più grossa ce l’ha la Lamezia Soccer a due minuti dalla fine: tiro libero, dal dischetto va Marullo che però non riesce a battere Levato, il pallone si infrange sulla traversa prima di finire sul fondo. Termina così per 3 a 3 una partita scoppiettante, un punto per entrambe le squadre in vista della prossima partita di campionato. (Fausto Marziano – Ufficio Stampa ASD Lamezia Soccer)

BOVALINO – TRAFORO SPADAFORA 2-4

Marcatori: pt 4’ Pato (T), 8’ Rafinha (T), 17’ Cosentino (T), 20’ Rafinha (T); st 53’, 60’ Avarello (B)

Rafinha (Traforo Spadafora), doppietta per lui al PalaLaCavaRafinha (Traforo Spadafora), doppietta per lui al PalaLaCavaAl Pala “La Cava” il BC5 cerca il riscatto ma gli amaranto lasciano a desiderare anche questa volta. Partono forte le due squadre specialmente quella di Mister Madeo. Heverton porta in vangaggio la propria squadra al 5’ dopo un azione combinata con Raphael Martins che dopo appena 3 minuti dal vantaggio, fa 2 a 0. È notte fonda per gli Amaranto con un lento giro palla concludono raramente nella porta difesa da Taibi. Al 18’ arriva il tris del traforo con Cosentino. Due minuti dopo sesto fallo commesso dagli uomini di mister Venanzi e tiro libero trasformato da Raphael Martinez da segnalare una traversa colpita da Avarello. Si va a riposo sul risultato di 4 a 0 per gli ospiti. Riprende il gioco il Traforo spreca varie occasioni. Per il BC5 unica azione pericolosa quella di Zurlo dopo un azione combinata con Oliveri, Taibi si supera sul tiro del Numero 9 amaranto. Negli ultimi 5 minuti si registra la doppietta di Avarello che non colma il vantaggio ospite. (Bovalino C5)

 

ROGLIANESE – GLS KROTON 2-8

Marcatori: pt Cimino (2), L. Martino (2), Tricoli, Federico; L. Martino, Macrillò, Stumpo (R), Sicilia (R)

Luigi Martino, tripletta a RoglianoLuigi Martino, tripletta a RoglianoNon c’è stata praticamente gara a Rogliano, dove il GLS Kroton ha riassaporato il dolce gusto della vittoria contro l’ultima della classe: tre punti che fanno morale, ma soprattutto classifica (in una giornata più che propizia, visti i risultati dagli altri campi) per la formazione di mister Orto, che ha preso il sopravvento sin da subito, chiudendo la prima frazione sul 6-0 con le doppiette di Cimino e di Luigi Martino e le reti di Federico e del rientrante Tricoli. Nella ripresa arrivava il tris per Luigi Martino (che sale così a quota 15 in classifica marcatori) e anche la soddisfazione personale per Macrillò, poi i pitagorici calavano un po’ i ritmi e la Roglianese accorciava le distanze grazie alle reti di Stumpo e Sicilia su rigore per il definitivo 2-8 finale.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.