Calcio a 5 – Serie C2 | Il solito Locri guadagna ancora terreno

285

Il Locri continua a veleggiare aspettando che la matematica ne sancisca il ritorno nella massima categoria regionale. Sul campo dei catanzaresi della FlorentianaPestich e compagni, hanno recitato il solito copione palesando la stessa prova di forza che, non ha dato scampo alla volenterosa squadra di casa che, dovrà cercare i punti salvezza contro avversarie più abbordabili. In continuo fermento, invece, la lotta per stazionare sugli altri due gradini del podio. Il Vibo per due settimane di fila al secondo posto complice il secondo stop consecutivo, scivola al quinto posto. Nell’intenso derby contro il Futsal club Filadelfia, i ragazzi di mister Lo Bianco cedono di misura ai cugini che, ne approfittano per effettuare il controsorpasso. Dopo quasi due mesi d’astinenza la Davoli academy, torna alla vittoria. Il netto successo contro un Rombiolo mai concretamente in partita seppur in tandem, le consente di tornare a sedersi sul secondo gradino della classifica. Xenium PGSXenium PGSNuovo successo della Ludos che, sembra essere tornata ai livelli di inizio stagione anche se a scuotere l’ambiente sono state le dimissioni di mister Minniti prontamente respinte dalla dirigenza. L’ampio successo maturato contro la Costa del Lione consente ai nero arancio di scavalcare i rivali restando a -1 dalla zona podio. Finisce in parità la sfida tra Siderno vs. Zefhir/Reggio. Risultato che, torna utile allo Zefhir/Reggio ma, poco produttivo per i padroni di casa comunque soddisfatti per avere impattato la sfida nel finale di gara. Confortante successo esterno della PGS Aurora in trasferta contro la Xenium. La squadra villese la cui ultima vittoria è datata 25 novembre, nonostante il costante impegno, continua a perdere terreno restando in fondo alla graduatoria. Urge un immediata inversione di marcia per evitare una precoce retrocessione. Chi cambia registro è la Pol. Cittanova che, torna alla vittoria dopo oltre due mesi di delusioni. Il bottino pienoconquistato contro la Pol. Molochiese le consente di distanziare i rivali in classifica tornando a rivedere la luce della zona salvezza.

FLORENTIANA – LOCRI 0 – 3

Marcatori: 10’ Rappocciolo, 50’ Pestich, 56’ Longo

Locri LocriNiente da fare per Pastori e compagni contro la capolista. Consapevole di avere in pugno la vittoria del campionato il Locri, gioca con estrema scioltezza rivelandosi inappuntabile in difesa e spietato in attacco. La Florentiana che sembra essere tornata l’abulica squadra di inizio stagione non riesce a rimediare al gol subito in avvio di gara da Rappocciolo. I tentativi offensivi dei bianco-rossi vanno puntualmente a sbattere contro l’ordinato muro degli avversari. Questa fase di stallo per siste per oltre 40’ ovvero il tempo necessario a Pestich per sfruttare gli spazi concessi realizzando il 2-0. La Florentiana con fierezza prova a reagire ma, viene nuovamente castigata dall’affondo di Longo autore della rete che sugella il match.

DAVOLI ACADEMY – ROMBIOLO  6 – 3

Marcatori: 3’ Ranieri, 5’ Lo Schiavo (RO), 8’, 16’, 24’ Ranieri, 27’ Raffaele, 34’ Lo Schiavo (RO), 56’ Bilotta, 57’ Lo Schiavo (RO)

Davoli Academy Davoli AcademyLa Davoli academy si desta dal torpore tornando vincendo la prima gara del nuovo anno. Facendo il confronto con l’ultima vittoria datata 9 dicembre quando ancora si nutrivano speranze di primato le cose sono decisamente cambiate. I punti di distacco dal Locri, sono passati da -5 a -12 margine realisticamente incolmabile. A questo punto diventa importate difendere la posizione d’onore ed il Davoli superando il Rombiolo conferma di avere i requisiti per raggiungere il traguardo. Gli ospiti illusesi dall’immediato pareggio di bomber Lo Schiavo ben presto devono soccombere allo scatenato Ranieri il quale con una micidiale tripletta allunga sul risultato e prima del riposo con Raffaele sigla il 5-1 che, archivia i primi 30’. Nella battute iniziali del secondo tempo la rete di Lo Schiavo prova a destare i compagni ma, il Davoli non si scompone e superati senza problemi le altrui sfuriate, nel finale realizza il sesto gol immediatamente replicato dal solito Lo Schiavo.

FUTSAL CLUB FILADELFIA – VIBO C5  5 – 4

Marcatori: 11’ Marchio (VI), 13’ Carchedi (FCF), 14’ Paternò (VI), 17′ Procopio (FCF), 21’ Carchedi FCF), 30’ Paternò (VI); 46’ Carchedi (FCF), 55’ Carchedi (FCF), 56’ Paternò (VI)

FC Filadelfia Vibo FC Filadelfia ViboPalabarone gremito per questa super sfida. Gara che comincia col primo squillo di Dastoli, ma è il Vibo ad esultare per primo su un tiro cross messo in mezzo. Vibonesi molto aggressivi e Futsal che trova difficoltà ad arrivare dalle parti del portiere avversario. Conduce il pallino la Futsal che con pazienza cerca sfondare il muro avversario. Muro che cade grazie ad un gran gol di Carchedi che con un tocco delizioso mette dentro. Gioia che dura per pochi minuti visto che su un errore di Dastoli Vibo raddoppia. Tutto da rifare per i leoni. Avversari che sono meno aggressivi rispetto ad inizio partita si difendono e la squadra di casa continua a far girar palla, poi all’improvviso un lampo di Procopio  che mette nell’angolino. È parità. Futsal ci crede, chiudono dietro il Vibo che pero riparte e Maggisano deve volare in angolo. Ancora Futsal , Carchedi sfiora il gol, ancora Carchedi e miracolo del portiere. Il gol è nell’aria e arriva trovando la firma ancora di Carchedi su classica azione in velocità servito da Procopio.Espole la panchina biancoblu per questo meritato vantaggio. Vibo reagisce ma non crea pericoli. Sul finire della prima frazione un fallo ingenuo di Caruso manda al tiro libero i rossi che pareggiano anche grazie ad un incerto Maggisano. Finisce cosi la prima frazione. Secondo tempo inizia con il Futsal subito aggressivo sfiorando il gol con Dastoli. Maggisano portiere F C FiladelfiaMaggisano portiere F C FiladelfiaRisponde il Vibo che colpisce il palo. Ancora Futsal pericolosa con Procopio che non inquadra la porta da ottima posizione e Vibo che risponde sul colpo sfiorando il palo. Partita comunque più equilibrata con la Futsal che mantiene di più il possesso. Ci prova Dastoli ma colpisce male poi poco dopo Valia lo emula sbagliando. Biancoblu dopo  protestano per un rigore non dato. Spingono i leoni ad attaccare e trovano il vantaggio con Carchedi dopo una serie di parate del portiere. Brutta botta per gli ospiti, Futsal cerca cosi il gol della sicurezza e lo trova su rigore sempre con Carchedi. Pochi minuti alla fine e un altro ingenuo fallo porta alla lunetta il Vibo che accorcia, ancora una volta Maggisano insicuro. Soffrono i leoni come il pubblico, Maggisano si rifà con una bella parata, Vibo ci prova ancora ma non inquadra la porta. Triplice fischio liberatorio: è apoteosi Futsal. Vittoria importantissima per i leoni che ritrovano i 3 punti che sono ossigeno per la classifica. La prima battaglia è stata vinta, ma il campionato è lungo e tutto può succedere. (a.s. Francesco Gugliotta)

LUDOS – COSTA DEL LIONE 7 – 3

Marcatori: 3’ Modafferi, 11’ Fortugno, 16’ Polimeni, (CL), 21’ Morabito (CL), 25’ Malavenda. 28’ Madonna (CL), 42’ Nelo, 60’ Madonna (CL), 61’ Modafferi, 62’ Polimeni

Ludos Costa Lione schierateLudos Costa Lione schierateHa del clamoroso la decisione presa a fine gara da Mister Minniti. Il tecnico neroarancio al termine dello scontro diretto contro la Costa del Lione, vinto per 7-3, ha chiesto un incontro d’urgenza con la dirigenza del calcio a 5 neroarancio durante il quale ha comunicato, con una voce rotta dall’emozione, la sua decisione di rassegnare le dimissioni. Minniti, nel suo discorso ha esposto le sue motivazioni che si racchiudono principalmente sulla mancanza di fiducia che sta percependo da qualche tempo da parte della sua squadra, più in particolare su un gruppetto di essa. L’incontro, che è durato per circa due ore, ha visto protagonisti oltre a Mister Minniti ed al suo più fidato compagno di avventura Mister Cutrupi, le più alte cariche Dirigenziali del Futsal neroarancio dal DG D’Ambrosio al DS Latella. Minniti mister LudosMinniti mister LudosAlla fine dell’incontro, gli esponenti del sodalizio di Arangea che si sono dimostrati dispiaciuti della decisione presa dall’allenatore della prima squadra, hanno all’unanimità e categoricamente, respinto le dimissioni del mister. “Minniti – ha esordito D’ambrosio – è tra i principali protagonisti di questo progetto e lo porterà a termine al di la del risultato finale. Dal canto suo la Dirigenza è vicina al Mister e d’ora in avanti non transigerà più in nessuna polemica o “chiacchera da bar”. Tutti facciamo sacrifici, dal Presidente Minniti all’ultimo dei collaboratori, per mantenere in piedi una realtà che ci sta dando anche grosse soddisfazioni, per cui non accetteremo più situazioni che possono arrecare danno alla nostro lavoro. Le porte esistono per entrare ma anche per uscire, chi non sa o non vuole adeguarsi è libero di non sposare più il nostro progetto”. Dura dunque la reazione della Dirigenza neroarancio che si è dimostrata vicina al suo allenatore ma che ha anche promesso di essere ancora più vigile e pronta ad intervenire per sanare situazioni “dannose”.
Ludos Costa del LioneLudos Costa del LioneCronaca. Tornando all’incontro di oggi, la Ludos, nonostante una vittoria mai in dubbio per tutti i sessanta minuti, non ha disputato una delle sue migliori partite. La formazione neroarancio è entrata in campo, in un clima festoso grazie al supporto dei numerosi tifosi che oggi si sono presentati a Gallina in tanti per accompagnare ed incitare il quintetto di casa. La Ludos è entrata carica e nel giro di 15 minuti è già avanti per 3-0 grazie alle reti di Modafferi, Fortugno e Polimeni. Nonostante il calo di concentrazione che ha fatto rientrare in partita gli ospiti, la Ludos ha comunque mantenuto il vantaggio chiudendo il primo tempo sul risultato di 5-3, in cui sono andati a segno Malavenda e Nelo per i padroni di casa, doppietta di Madonna e Morabito per gli ospiti. Ludos LudosLa seconda frazione non è stata un bel vedere per i cultori di questo sport, la Costa deI Lione ha chiuso i padroni di casa per lunghi tratti di gioco nella propria metà campo, creando anche qualche apprensione al quintetto di Minniti ma Malara, che ha replicato l’ottima prova di sette giorni fa a Vibo, ha mantenuto la sua porta inviolata mentre Modafferi e Polimeni portavano a sette le marcature e fissavano il risultato finale di 7-3. Ludos che continua sulla scia positiva dei risultati ottenuti nell’ultimo mese ma la vittoria odierna è stata offuscata dalla notizia arrivata come un fulmine  a ciel sereno delle dimissioni di Minniti, poi respinte dalla società che non rendono tranquillo l’ambiente. La palla ora passa alla squadra che dovrà dimostare quanto voglia ha di continuare a vincere e convincere nella massima serenità. Mario Albino Ufficio Stampa Ludos

XENIUM – PGS AURORA GALLICO 3 – 4

Marcatori: Iannò (XE), Crisalli (PGS), Hazem (XE), Crisalli (PGS),Tortora (PGS), Cannizzaro (XE), Branca (PGS)

Crisalli e Branca PGSCrisalli e Branca PGSSeconda vittoria consecutiva per l’Aurora Gallico, costretta a sudare le proverbiali sette camicie al cospetto di una Xenium che non merita l’ultimo posto in classifica. Partita gradevole e ricca di colpi di scena quella giocata al Boccioni, con i gialloneri che la risolvono nel finale grazie all’acuto di Branca che regala tre punti di fondamentale importanza per la classifica dei gialloneri. Il ritmo appare altissimo fin dai primi minuti di gioco, i padroni di casa si rendono pericolosi dalle parti di Richichi più volte in avvio, ma il portiere dell’Aurora fa buona guardia. Sul ribaltamento di fronte, Fiumanò potrebbe sbloccare la gara, ma il suo tiro a botta sicura è respinto sulla linea. A metà primo tempo è la Xenium che trova il punto del vantaggio, sorprendendo con un’imbucata sul secondo palo gli avversari. I gialloneri però non demordono e, prima del duplice fischio dell’arbitro, rimettono le cose a posto con una punizione di Crisalli. Nella ripresa, i padroni di casa partono a spron battuto, trovando il nuovo vantaggio con Hazem, che da lontano trova l’angolino giusto per battere Richichi. Come nel primo tempo, l’Aurora serra le file e si rifà sotto, completando la seconda rimonta ancora con Crisalli e ancora su punizione. Sulle ali dell’entusiasmo, gli uomini di Notaro si riversano nella metà campo avversaria, trovando il tris con Tortora, al primo gol in stagione. La Xenium però non molla, riacciuffando gli avversari con caparbietà e determinazione. Una disattenzione difensiva costa carissima però ai villesi, puniti dal diagonale di Branca che fissa il definitivo punteggio sul 3-4 finale per l’Aurora. (a.s. PGS Aurora Gallico)

FANTASTIC FIVE SIDERNO – ZEFHIR/REGGIO 3 – 3

Marcatori: 3’Dascola (ZR), 17’ S. Fiorenza (FFS), 18’ Dieni (ZR), 20’ Errigo (FFS), 29’ Santisi (ZR), 59’ Errigo (FFS)

Errigo Alessio FF SidernoErrigo Alessio FF SidernoUn pareggio che cambia poco. Questa è la sensazione avuta dalla squadra di casa al termine di una gara intensa ed agonistica nel rispetto degli avversari. Lo Zefhir/Reggio confermando il felice momento torna a casa con un solo amaro punto considerando di avere un pugno, per oltre 30’, il massimo dei bottini. Sempre costretti ad inseguire gli ospiti, Fiorenza e compagni, non sono mai riusciti ad imprimere alla gara una loro direttiva restando imbrigliati dall’efficace disposizione tattica praticata da mister D’Arrigo. L’incontro vive il suo momento migliore nel primo tempo con i due quintetti che equivalendosi sembrano andare al riposo sul 2-2. Lo Zefhir, però, astutamente di rimessa con Santisi, sigla il terzo vantaggio costringendo il Siderno a rincorre nuovamente il risultato. Nella ripresa i padroni di casa intensificano gli attacchi dovendo però, fare i conti con il portiere Cassalia determinante in più occasioni. Il tempo scorre veloce con gli ospiti che vedono il traguardo ad un passo ma, la Fantastic non demorde conquistando un calcio di rigore. Dal dischetto Errigo non fallisce l’opportunità riagguantando per la terza ed ultima volta gli avversari.

POL. CITTANOVA – POL. MOLOCHIESE 5 – 3

Marcatori: M. Sorrenti, Nava, A. mammola (PM), Maurici, A. Mammola (PM), Bovalina, Maurici, Artieri (PM)

QUI RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 17° GIORNATA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.