4 Dicembre 2020

COSENZA – TRAPANI 1-0

COSENZA (3-5-2): Saracco 6,5; Pascali 6,5 Dermaku 6 Pasqualoni 5,5 (21’ st Statella 6); Corsi 6 Bruccini 6 Loviso 6 (17’ st Palmiero 6,5) Calamai 7 D’Orazio 7; Tutino 5,5 (10’ st Baclet 6) Mendicino 5. In panchina: Perina, Pinna, Boniotti, Trovato, Liguori, Sueva. Allenatore: Braglia 6,5

TRAPANI (3-5-2): Pacini 7; Fazio 5 Pagliarulo 6 Visconti 6; Marras 6,5 Marracchi 6 Palumbo 6 (28’ st Corapi 5) Bastoni 6 (45’ st Steffè sv) Rizzo 5,5; Reginaldo 6 (33’ st Dambros sv) Evacuo 5,5. In panchina: Furlan, Ferrara, Canino, Girasole, Minelli, Valenti. Allenatore: Calori 6

ARBITRO: Robilotta di Sala Consilina 6

MARCATORE: 50’ st Calamai (C)

NOTE: spettatori 864. Trasferta vietata ai tifosi ospiti. Espulso al 46’ st Fazio (T) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Saracco, Mendicino, Palmiero (C), Palumbo (T). Angoli: 7-6. Recupero: 1‘ pt, 4‘ st

COSENZA – Sul finire di gara il Cosenza fa centro e passa ai quarti di finale della Coppa Italia. Decisiva una potente conclusione di Calamai dai 25 metri sulla quale nulla ha potuto l’ottimo portiere Pacini (foto pagina Facebook del Cosenza).

Ottavo di finale al “Marulla” quello che vede contrapporre il Cosenza contro il Trapani. Entrambe propongono il 3-5-2: panchina per Perina, Statella, e Baclet. Dal primo minuto Calori lancia la coppia d’attacco formata da Evacuo e Reginaldo. Per i silani spazio a Mendicino e Tutino.

PIÙ TRAPANI CHE COSENZA

Trapani vicino alle rete al minuto 6. Sulla fascia sinistra si invola Marras che di piatto prova il colpo: Saracco respinge di piede in angolo. I granata insistono e con Bastoni per poco non fanno centro: la conclusione termina alta. Il primo tiro di marca rossoblù giunge al 27’. Calcio d’angolo di Loviso e conseguente colpo di testa di Pascali sul quale, però, Pacini risponde presente.

Corsi perde palla sulla parte destra del rettangolo di gioco favorendo l’intervento di Bastoni. Il centrocampista la mette in mezzo ma Evacuo di testa non inquadra la porta. Il Trapani reclama un calcio di rigore per un fallo subito da Marras ma Robilotta di Sala Consilina lascia proseguire.

IL PORTIERE DEL TRAPANI DECISIVO

Doppio intervento di Saracco prima su Reginaldo e poi sul tentativo di pallonetto di Marras. Il Cosenza si divora una clamorosa occasione con Tutino che, da due passi, la manda di poco al lato. Al minuto 10 entra Baclet al posto di Gennaro Tutino. Maracchi calcia di forza e Saracco risponde con un preciso intervento al 15’. Secondo cambio a tinte rossoblù con l’ingresso di Palmiero e l’uscita di Loviso.

Braglia si trova a sostituire Pasqualoni, causa infortunio, per lasciare spazio a Statella. Corsi si posiziona al centro della difesa mentre il neo-entrato Statella va sulla corsia di destra. Cambia anche Calori che si gioca la carta Corapi. Reginaldo, nel frattempo, lascia il campo al minuto 33. Sgroppata di D’Orazio sulla sinistra e tiro da posizione defilata con Pacini che devia in corner. Portiere del Trapani ancora una volta decisivo su un colpo di testa al 43’ di Pascali. Sul finale Mendicino si invola verso la porta ma viene atterrato da un difensore. Espulso Fazio per fallo da ultimo uomo. Mendicino va sul dischetto ma lo sbaglia.

Quando tutto lascia presagire i supplementari arriva la rete decisiva di Calamai dalla distanza. Passano pochi secondi e l’arbitro fischia la fine. Passaggio al prossimo turno con la testa che va subito alla partita con il Matera in programma domenica 21 gennaio, sempre al “Marulla”.

Alessandro Artuso

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.