Mer. Mag 19th, 2021

Il progetto SPRAR del Comune di Cinquefrondi, che ha come ente attuatore la Cooperativa Sankara-ReCoSol, può oggi dire con orgoglio di aver realizzato in pieno il sogno di un suo beneficiario.

 

Già tecnico specializzato in impianti di sicurezza, Arsalan sentiva di voler cambiare vita, esplorando i sentieri del gusto, sommando al sogno realizzato di aver ottenuto la protezione sussidiaria, quello tutto nuovo di imparare i segreti della cucina calabrese, per aprire un giorno, chissà, un ristorante che unisse sapori e sensazioni di questo lembo d’Aspromonte a profumi e contrasti della quarta metropoli del mondo.

 

E Arsalan ha iniziato. Prima c’è stata la borsa lavoro alla pizzeria Il Gusto di Polistena, dove ha appreso le tecniche di base del mestiere dal Maestro Gianluca Spataro. Poi dal confronto con l’assistente sociale di Sankàra Fiorenza Lattari e il mediatore culturale Jalal Habach la scelta di proseguire, col tempo innamorandosi dell’arte del pizzaiolo, proprio nei giorni in cui l’UNESCO riconosceva il valore per la cultura mondiale di tutto quanto ruota intorno all’arte della pizza napoletana.

 

Con l’aiuto fattivo di Giuseppe Filocamo, che oltre a essere Mastro Birraio e Pizzaiolo al Ritrovo di Polistena è anche coordinatore del corso di pizzaiolo professionista tenuto da Wine Food.it, è stato possibile iscrivere Arsalan come studente.

 

Arsalan ha frequentato le lezioni mettendoci passione e impegno, muovendosi al meglio con l’italiano, grazie all’impegno della sua docente di progetto Francesca Ieraci e salvandosi dall’influenza con i consigli dell’operatrice sanitaria SPRAR Carmela Longo.

 

In due settimane Arsalan si è così trasformato in un concentratissimo teorico del lievito madre e delle farine lavorate a pietra, alternando lo studio rigoroso di ogni fase del lavoro di pizzaiolo a dure ore di pratica. Fino al giorno dei diplomi, quando, dopo un difficile esame teorico pratico ha concluso al meglio, oltre a quello tradizionale, anche il corso di specializzazione sulla pinsa romana, aggiungendo altro sapere e nuovi sapori alla corsa verso il traguardo di pizzaiolo professionista.

 

In poco più di un anno, Arsalan, che vive qui con sua madre e i fratelli, si è sentito accolto dalla gente del quartiere Rosario, come se avesse abitato da sempre a Cinquefrondi, la piccola città montana del versante tirrenico di Reggio Calabria. Con un diploma di pizzaiolo preso a pieni voti le porte del mondo del lavoro prima o poi si apriranno. Comune di Cinquefrondi e Cooperativa Sankàra ReCoSol possono sorridere: quella integrazione in Parlamento tanto invocata a parole, qui viene realizzata nei fatti.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.