In fiamme un capannone dei cantieri “Ranieri”

361

Per domare l’incendio alla struttura presente a Soverato sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco di Catanzaro. All’origine dell’episodio un corto circuito

Sarebbe di natura accidentale, secondo quanto è emerso dai primi accertamenti, l’incendio scoppiato nel primo pomeriggio di oggi a Soverato in un capannone dei cantieri nautici “Ranieri”. Sul posto sono intervenute alcune squadre dei vigili del fuoco del Comando provinciale di Catanzaro, che hanno circoscritto l’incendio limitando al massimo i danni.
I carabinieri hanno avviato le indagini, ma dai primi rilievi tecnici l’ipotesi prevalente che è emersa è che le fiamme abbiano avuto origine da un corto circuito. Sul posto, tra l’altro, non sarebbero state rilevate tracce di liquido infiammabile. Le indagini, comunque, saranno ulteriormente approfondite per scongiurare definitivamente la causa dolosa.
In particolare l’incendio ha interessato una delle strutture presenti in località Turrati nel comune di Soverato. Per domare le fiamme sul posto si sono recate 15 unità con due Aps e due autobotti di supporto del comando provinciale di Catanzaro dei Vigili del fuoco.
Il capannone di circa 1.500 mq è stato interessato solo parzialmente dalle fiamme grazie al tempestivo intervento, in prima battuta, della squadra dei Vigili del Fuoco di Soverato, il cui distaccamento dista poche centinaia di metri.
Secondo quanto riferito dal personale intervenuto sul posto, circa 500 mq della struttura è stata in via cautelativa dichiarata inagibile a causa degli ingenti danni strutturali. Parte della copertura è collassata e numerose sono le lesioni riscontrate sulle pareti perimetrali dovute all’eccessivo calore sprigionato dalle fiamme. Mentre per fortuna non risultano danni a persone.
Le fiamme hanno distrutto alcune attrezzature e delle imbarcazioni in lavorazione.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.