Lun. Mag 10th, 2021
É partita, a San Ferdinando, e si sta svolgendo in modo pacifico la marcia dei migranti della tendopoli promossa dall’Unione sindacale di base Usb per denunciare le condizioni di vita nelle quali vivono i migranti e per chiedere interventi risolutivi dopo l’incendio che nella notte tra venerdì e sabato scorsi ha devastato la baraccopoli provocando la morte di una donna nigeriana e il ferimento di altre due persone.
Il corteo, al quale stanno partecipando un centinaio di migranti, è diretto al Municipio di San Ferdinando dove i manifestanti sperano di incontrare rappresentanti della Prefettura, il commissario straordinario per l’area di San Ferdinando, Andrea Polichetti e il sindaco della cittadina Andrea Tripodi. I migranti in marcia mostrano cartelli con le scritte “Schiavi mai”, “Basta discriminazioni, residenze per tutti”, e “Le nostre vite più in alto dei nostri profitti”. Ci sono anche delle foto di Becky Moses, la ventiseienne morta nel rogo.
Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.