Dom. Mag 9th, 2021

In questi giorni la Scuola di Recitazione della Calabria di Cittanova festeggia il suo primo anno di attività, con un totale di 100 allievi, e tantissime esperienze alle spalle. Tanto si deve alla professionalità e preparazione dei docenti, ma soprattutto alla caparbietà del suo direttore, l’attore professionista Walter Cordopatri, che ha scelto di rientrare in Calabria per creare qui quelle opportunità che lui stesso ha dovuto cercare altrove. Una decisione sicuramente non facile, specie per chi, come lui, ha investito tempo, risorse e passione in un progetto ambizioso in cui ha creduto fin dal principio. Ad oggi le soddisfazioni sono tantissime, sia sul piano personale – per ultima la notizia della candidatura ai David di Donatello per “La notte non fa più paura”, film di cui è sceneggiatore e attore protagonista – che per alcuni allievi della sua scuola che hanno già preso parte ad importanti produzioni televisive. Ma l’aspetto più interessante di tutto questo è che la SRC è riuscita ad andare oltre, offrendo opportunità nuove e di crescita anche per il contesto sociale che le sta attorno. Dall’inaugurazione avvenuta un anno fa con la presenza di Giorgio Colangeli, all’evento “Sogno, realizzo, cresco”, che ha coinvolto le scuole di Cittanova dando ai ragazzi la possibilità di dialogare con grandi nomi del panorama cinematografico (l’attrice Daniela Marra, il direttore del Giffoni Film Festival Claudio Gubitosi e la responsabile del red carpet della mostra del cinema di Venezia Laura Aimone); fino a “Storie. Regali in corsia”, iniziativa che è riuscita nell’intento di portare un sorriso ai giovani ospiti dell’ospedale di Polistena durante le feste natalizie. Insomma una realtà unica nella nostra regione, oltre che una innegabile opportunità per Cittanova, che in questi mesi ha potuto beneficiare delle diverse iniziative promosse dalla scuola e ospitare giovani provenienti non solo dalle altre province calabresi ma anche da fuori regione. E l’anno appena iniziato si preannuncia ricco di novità e di nuove sfide, a partire per esempio dall’avvio di altre discipline, come scherma, equitazione e inglese, che si sommano alle tante già presenti, e che rendono l’offerta formativa della SRC completa e impareggiabile; fino all’arrivo di un nuovo docente di recitazione, Dimi De Delphes, grande artista che darà un valore aggiunto alla scuola. Da due settimane, inoltre, grazie alla collaborazione con l’Associazione Prosopon, ha preso il via “Impariamo a parlare”, un corso annuale su dizione, articolazione ed educazione della voce, aperto a chiunque voglia parlare correttamente in italiano, e tenuto da Mario Parlagreco, uno dei docenti della SRC. Tra i progetti in cantiere, poi, si lavora al grande evento per festeggiare il primo anno della scuola in previsione per la prossima primavera, e allo spettacolo teatrale “Essere di più”, una lodevole iniziativa che vedrà sul palco ragazzi extracomunitari che si racconteranno attraverso le loro storie, le loro origini, le loro tradizioni, aiutando anche noi ad entrare nel loro mondo e a comprendere meglio le scelte che hanno accompagnato il loro destino. Inoltre, grazie all’amministrazione comunale di Cittanova, all’associazione Kalomena e al direttore artistico del Teatro Gentile, Antonio Salines, continueranno gli incontri con i protagonisti della stagione teatrale dedicati agli allievi della scuola, che potranno confrontarsi con loro prima di ciascuno spettacolo. Il prossimo appuntamento sarà per domani, martedì 23 gennaio, con Massimo Dapporto, in scena con “Un borghese piccolo piccolo”.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.