Mar. Mag 18th, 2021

Un grande Carabiniere e un grande uomo, il maresciallo Francesco Delacqua, comandante della Stazione Carabinieri di Caulonia Marina, dipendente dalla Compagnia dell’Arma di Roccella Jonica, ottimamente comandata dal capitano Beringheli, a propria volta, parte attiva del Gruppo Carabinieri di Locri, diretto in modo eccellene dal colonnello De Pascalis. Un autentico uomo delle Istituzioni che, dopo sedici anni, martedì 30 gennaio, si trasferirà presso il Nucleo Operativo della Compagnia di Roccella, lasciando ad un altrettanto ottimo maresciallo, Fabrizio Parrinello, il comando dell’attivissima stazione di Caulonia Marina, composta da Militari di elevato livello professionale, molto incisivi nella repressione delle attività illecite ma, nel contempo, vicini alla gente, ai cittadini onesti e ai bisognosi. Lo stimatissimo maresciallo Delacqua, 43 anni, benvoluto da tutti, per la sua compostezza, serietà, professionalità e sensibilità, era arrivato a Caulonia Marina il 2 aprile del 2002. Fin da subito, si era fatto benvolere dai cittadini cauloniesi e temere dalle persone dedite ad attività criminali. Tante le operazioni da lui condotte, in questi anni, al punto da aver ricevuto una pioggia di encomi ed apprezzamenti. Punto di riferimento affidabile, per i suoi superiori, Delacqua è stato sempre visto, dalla gente comune, come un maresciallo d’altri tempi, pronto a tendere la mano a chi soffre ma incisivo ed efficace nella repressione della delinquenza. Entrato nella gloriosa Arma dei Carabinieri il 22 settembre del 1999, grazie alle sue pregevoli qualità professionali ed umane, ha assunto da quasi subito il comando di una Stazione, appunto Caulonia Marina, dove, in questi anni, si è distinto, brillantemente, per le tante attività investigative e operative condotte con notevole efficacia. Fra gli encomi da lui ricevuti, non si può non citare quello del 22 febbraio 2017, dovuto al fatto che, da comandante di stazione distaccata “Con notevole professionalità, perseverante impegno ed elevato senso del dovere, forniva determinante contributo a complessa ed articolata attività investigativa che consentiva l’individuazione e l’arresto di due persone resesi responsabili di efferato omicidio”. Il 21 maggio del 2015, un altro encomio solenne, in quanto “Operante in territorio caratterizzato da elevato indice di criminalità,evidenziando spiccata professionalità, alto senso del dovere e non comune intuito investigativo,conducendo complessa attività d’indagine che consentiva di trarre in arresto in flagranza quattro persone responsabili di traffico illecito di armi e sostanze stupefacenti. L’operazione si concludeva, altresì, con il sequestro di armi e munizioni illegalmente detenute, nonché di un considerevole quantitativo di droga.” Un militare, dunque, in prima linea, anche nel sociale, che lascerà a Caulonia Marina, un ricordo indelebile. A lui vanno gli auguri di buon lavoro, nel suo nuovo prestigioso incarico, da parte nostra, di molti cittadini e istituzioni.

Servizio di Giuseppe Cavallo

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.