PLATI’: L’ESCALATION CRIMINALE E LA SANITA’ AL CENTRO DEL COMITATO PER L’ORDINE E LA SICUREZZA

290

Come annunciato si è svolto ieri pomeriggio presso la Scuola De Amicis di Platì un Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto Michele di Bari per una disamina della situazione dell’ordine pubblico nel territorio della Locride. Un incontro fortemente voluto dal Prefetto per fare il punto e analizzare la preoccupante escalation criminale che ha interessato il comprensorio negli ultimi tempi. Fatti di cronaca che hanno sconvolto l’opinione pubblica e che fanno tornare con la mente agli anni delle terribili faide che hanno insanguinato la Locride. Sono stati toccati, tuttavia, molteplici temi. Tra questi anche l’emergenza sanitaria e le criticità sempre più evidenti patite dall’ospedale di Locri .
Alla riunione, su invito della Prefettura di Reggio Calabria, hanno partecipato il Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria, il Procuratore della Repubblica Vicario presso il Tribunale di Reggio Calabria, il Presidente del Tribunale e il Procuratore della Repubblica di Locri, i Sindaci del Comprensorio locrideo, i Vertici delle Forze di Polizia, il Vescovo della Diocesi di Locri-Gerace e il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale. Ad emergere nel corso del vertice del Comitato è stato il segnale forte della presenza dello Stato. Un segnale che è stato più volte sottolineato anche dal Di Bari. Tra i presenti, a sorpresa, anche il presidente di Libera don Luigi Ciotti.

ALESSANDRA BEVILACQUA|redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.