Politiche: Pietro Sergi Candidato di Liberi uguali al Senato. Spunta anche il nome di Laura Sgambellone

534

Pietro Sergi, 53enne originario di Natile, è il candidato di “Liberi e uguali” per il collegio uninominale per il Senato “Reggio Calabria – Palmi”. Pietro Sergi, che lavora presso l’Università di Bologna, è politicamente molto vicino a Stefano Fassina e, dal congresso di Rimini dello scorso anno, è entrato a far parte della Direzione nazionale di “Sinistra Italiana”. Politico e scrittore appassionato, Sergi non ha mai reciso il cordone ombelicale che lo lega alla sua terra di origine e, in più occasioni, è intervenuto sulle problematiche che assillano i cittadini della Locride.

“Premesso che non sono ancora candidature ufficiali – ha detto Pietro Sergi – credo sia giusto rispettare il lavoro enorme che stanno facendo i nostri rappresentanti e collaboratori, cui va il mio sentito ringraziamento, per riuscire portare a termine nel miglior modo possibile questa fase delicatissima, penso sia doveroso un sincero ringraziamento al mio partito: Sinistra italiana, e soprattutto a Liberi e Uguali per la grande fiducia riposta nei miei confronti e di tutti coloro che hanno accolto l’appello alla candidatura”.

La sfida non sarà di certo facile, ma è la passione a guidare i primi passi di Pietro Sergi in un campagna elettorale che si annuncia quanto mai complessa e delicata. “Sono certo – ha proseguito il componente della direzione nazionale di Sinistra Italiana – che con l’aiuto reciproco tra noi candidati riusciremo ad onorare e meritarci questa fiducia, perché il lavoro di gruppo è fondamentale per raggiungere un buon risultato. E l’unico modo per ricambiare questa fiducia che ci è stata accordata sarà quello di conquistare la fiducia dei nostri potenziali elettori. Soprattutto di quelli che negli ultimi anni si erano astenuti o allontanati dalla Politica”.

Nonostante sia alla prima esperienza elettorale di questo livello Pietro Sergi pare avere le idee chiare. “Per riconquistare la fiducia di un elettorato disilluso – prosegue Sergi – cercheremo di dimostrare coerenza, serietà e passione. La conoscenza dei problemi atavici che attanagliano la nostra bellissima provincia e si riflettono sull’intero territorio regionale sarà la nostra forza. 19657281 10213247526932249 6651212332436400385 nSiamo quasi tutti alla prima esperienza con candidature al Parlamento, quindi non ci farà certo difetto l’entusiasmo e credo che insieme a Domenico Mantegna(vicesindaco al comune di Benestare), Laura Sgambellone( presidente del consiglio comunale di Bovalino), Rita Commisso potremo ben rappresentare la Locride in questa difficile campagna elettorale. I problemi sono tanti e tutti urgenti, li indicheremo e proporremo soluzioni fattibili. La nostra politica non sarà fatta di slogan efficaci dal punto di vista comunicativo, ma che indicano soluzioni miracolose quanto impossibili. Il nostro impegno sarà per i molti e non per i pochi”.

L’ultimo pensiero di Pietro Sergi va a tutti coloro che non hanno trovato spazio nelle liste di “Liberi e uguali”. “Ringrazio tutti i miei compagni di partito. Un pensiero sincero a chi è ststo escluso per vari motivi dalle liste pur avendo coltivato legittime ambizioni e averle alimentate attraverso il lavoro sul territorio, unitamente magari ad ottime competenze. Cercheremo di non deludere neppure loro. Soprattutto loro. Per chiudere, un grande in bocca al lupo anche agli altri candidati di Liberi e Uguali di tutti i collegi d’Italia, e, permettetemi di citarlo, un in bocca al lupo al mio Segretario regionale, Angelo Broccolo, capolista al Senato e a Nico Stumpo Capolista alla Camera dei Deputati. A tutti loro dico buon lavoro”

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.