PROCESSO ‘ACERO BIS- TIPOGRAFIC’: CHIESTE 11 CONDANNE

563

Poco più di 48 anni di carcere e due assoluzioni. In totale 11 sono le condanne. Questo l’esito delle richieste avanzate dalla Dda di Reggio Calabria a conclusione della requisitoria del processo in abbreviato scaturito all’indomani del maxi-blitz denominato “Acero bis- Tipografic”. L’Operazione, avvenuta nel Marzo 2016, ha come oggetto un intreccio perverso di usura aggravata dal metodo mafioso in provincia di Reggio Calabria, la vasta operazione anticrimine fu eseguita nello specifico nei confronti di un gruppo di persone ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, usura ed esercizio abusivo del credito, con l’aggravante del metodo mafioso, operanti nella Locride ed, in particolare, nei Comuni di Siderno, Gioiosa Jonica e Marina di Gioiosa Jonica. La pena più alta è stata chiesta nei confronti di Nicola Prota, 8 anni. Avanzata proposta di assoluzione, invece, per Nicola Schirripa e Rocco Attacchi.

ALESSANDRA BEVILACQUA|redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.