Proroga Lsu-Lpu, FdI attacca amministrazione Cittanova

357

Le parole di Domenico Fonti: “Aveva promesso cento posti di lavoro. Obiettivo fallito su stabilizzazione a tempo indeterminato”

Siamo contenti che la vicenda degli LSU ed LPU si sia conclusa con una proroga concessa ai comuni da parte della Regione Calabria. Rimane sullo sfondo la storia infinita di circa trenta contrattualizzati del comune di Cittanova e il demerito di questa amministrazione comunale che, stando alla contrattualizzazione precedente non è riuscita a stabilizzare a tempo indeterminato importanti unità di “Lavoratori Socialmente Utili” e/o “Lavoratori di Pubblica Utilità” al termine della precedente contrattualizzazione durata tre anni, sarebbe stato un segnale importante. Precarietà che lo status di “Socialmente Utili” e/o “Lavoratori di Pubblica Utilità” costringe durante il periodo lavorativo questa categoria di occupati, senza alcuna garanzia previdenziale, senza rispettare la dignità del lavoratore dove l’assistenzialismo continua ad essere unica opportunità di sopravvivenza del nostro meridione.

I Sindaci del nostro territorio esultano alla proroga concessa dalla Regione Calabria e dal Governo che rinvia il problema di questa categoria di lavoratori. E’ importante capire quali saranno le iniziative delle Amministrazioni in questo anno per stabilizzare a tempo indeterminato unità interessanti di Lavoratori Socialmente Utili e di Pubblica Utilità nel nostro comune. E’ importante capire come l’Amministrazione affronterà la spending review che impone il taglio della spesa pubblica soprattutto in enti in esubero e la gestione della mobilità negli enti locali. Il Sindaco di Soveria Mannelli ha posto un problema serio dal punto di vista economico-finanziario degli enti che camminano sul filo del rasoio del pre-dissesto. Ai “Lavoratori Socialmente Utili e di Pubblica Utilità” di Cittanova, come a quelli del nostro territorio, in questo anno deve essere data una risposta chiara che non sia basata più sulla speranza della proroga, ma, sulla chiarezza della stabilizzazione a carico dell’ente.

In campagna elettorale il candidato a Sindaco del Centrosinistra, che oggi amministra Cittanova, aveva garantito cento posti di lavoro. Sarebbe bastato che fossero stabilizzati a tempo indeterminato il trenta percento degli LSU e LPU. Altro che euforia dei Sindaci sulla pelle di chi attende la stabilizzazione a tempo indeterminato e si trova punto e a capo con la proroga di un anno senza alcun barlume di speranza. Ciò dimostra dal punto di vista politico il fallimento occupazionale da parte degli enti locali ed in particolare di questa Amministrazione. Ancora una volta viene soltanto alimentata una speranza nell’incertezza della stabilizzazione a tempo indeteminato che avrebbero dovuto garantire per quanti lavorano nei nostri enti, garantiscono servizi con un discutibile rispetto della dignità del lavoratore in quanto persona.

Sorge spontanea la perplessità sulla stabilità dei conti del bilancio del nostro Comune vista la non stabilizzazione a tempo indeterminato di LSU ed LPU. Scongiurato il rischio pre-dissesto nel primo anno di attività amministrativa, considerato che i conti sono in ordine, la stabilizzazione degli LSU e LPU sarebbe stata una conferma di salute dei conti. Nonostante il fallimento dimostrato a tre anni della precedente proroga che avrebbe dovuto concludersi con una prima stabilizzazione a tempo indeterminato di alcune unità di LSU e LPU nel nostro ente, come richiesto dal Governo nazionale e dalla Regione Calabria, risolto con una ulteriore proroga che rimette tutto in discussione ai fini della stabilizzazione a tempo indeterminato, il nostro augurio è che l’Amministrazione comunale, su questo argomento manterremo alta l’attenzione, in questo ultimo periodo di attività amministrativa risponda alle aspettative di lavoratori tenuti ancora oggi con il fiato sospeso, appesi alla promessa del politico di turno che puntualmente interviene mettendo una toppa.

Il Presidente
Domenico Fonti

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.