Sab. Mag 15th, 2021

Ancora non è ufficiale ma sembra quasi certo che verranno prorogati i termini dell’accesso ispettivo antimafia al Comune di Siderno. Oggi scadevano infatti i primi tre mesi di mandato visto che la triade d’indagine composta  da Anna Palombi, Francesco Battaglia e Francesco Picone si era insediata esattamente il 23 ottobre 2017. La Commissione è stata nominata dal prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, con lo  scopo di avviare gli accertamenti ed effettuare approfondimenti per verificare l’eventuale sussistenza di forme di infiltrazione o di condizionamento di tipo mafioso. La Commissione è stata coadiuvata da un nucleo di supporto composto da rappresentanti delle Forze dell’Ordine. Il lavoro della Commissione terminerà così entro il 23 aprile  quando, trascorsi altri tre mesi (sei in totale), dovrà redigere una relazione conclusiva che invierà al Prefetto che a sua volta redigerà un’altra relazione, entro 45 giorni, da inviare al Ministro dell’Interno. Il compito di avanzare la proposta di scioglimento al Presidente della Repubblica, se lo ritiene doveroso, sarà del Ministero dell’Interno. Il massimo esponente della Repubblica, invece, emetterà il decreto di scioglimento, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri entro 3 mesi a decorrere dalla presentazione della relazione del Prefetto. Ancora lunga, quindi, la strada che porterà alla decisione finale e, eventualmente, allo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose.

Antonio Tassone

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.