Siderno (RC), si svolge evento di beneficenza LCIF promosso dal Leo Club “Luigi Mory”

206

Siderno (RC), si svolge evento di beneficenza LCIF promosso dal Leo Club “Luigi Mory”

Il club di Locri prende parte a un’iniziativa di scala nazionale

 

Ogni minuto in Africa muore un bambino a causa del morbillo e della rosolia. Secondo recenti stime dell’OMS solo il morbillo causa ogni anno oltre 120.000 vittime, morti prevenibili con un semplice vaccino. I Leo ed i Lions, affiancando la LCIF (Lions Clubs International Foundation), hanno scelto di partecipare ad una vasta campagna per debellare questa malattia, che ad oggi rappresenta una delle principali cause di morte infantile nelle zone dove ancora non vi è accesso al vaccino, soprattutto nei paesi in via di sviluppo.

 

In Europa, e più genericamente in tutto l’Occidente, il morbillo e la rosolia sono considerate una banale malattia infantile curata attraverso la semplice vaccinazione. In Africa, in Sud America e in Indonesia, invece, rappresenta una grossa piaga sanitaria e sociale. I soggetti colpiti possono riportare serie complicazioni alla vista e al cervello e tanti, troppi, non riescono a sopravvivere. Il 30 per cento di chi scampa alla malattia, resta gravemente affetto da patologie causate dal morbillo. Senza alcun tipo di vaccino, risulta impossibile arginare l’epidemia in quanto il morbillo è altamente contagioso (il 90 per cento dei soggetti che entrano in contatto con un infetto contraggono il virus).

 

A causa delle condizioni di estrema povertà, è ancora impossibile garantire una copertura totale delle vaccinazioni per tutti i territori colpiti. La malnutrizione, le esigue condizioni igienico-sanitarie e la mancanza degli strumenti medici necessari rendono i soggetti più vulnerabili alle conseguenze patologiche del virus. Grazie al progetto “One Shot One Life”, che si occupa di raccogliere fondi per combattere il morbillo e la rosolia nel mondo, portando notevoli risultati e raggiungendo grandi traguardi, si può contribuire a salvare quelle vite che vengono ingiustamente strappate a bambini che non hanno avuto la fortuna di vivere in un contesto sanitario e sociale sicuro, come l’abbiamo avuta noi.

 

Il Leo Club di Locri “Luigi Mory”, presieduto da Antonella Gimondo, si è dimostrato vicinissimo alla causa, organizzando un evento tenutosi il 29 dicembre 2017 al “Top” di Siderno, al fine di raccogliere dei fondi. Sul costo classico di ogni consumazione, una parte dell’incasso è stata devoluta all’acquisto di vaccini da donare al progetto. I singoli contributi, hanno permesso di raggiungere una generosa somma, lo spirito della serata è stato ben accolto dalla cittadinanza locale. La presenza di alcuni soci del Leo Club Catanzaro Host, in particolare del Presidente Giulia Guerrieri, che nella nostra regione ha il ruolo di referente per la Fondazione, ha dimostrato, ancora una volta, la coesione tra i soci Leo di diversi Club. Un sentito ringraziamento da tutto il Leo club di Locri “Luigi Mory” a tutti i partecipanti, i quali con la loro donazione hanno supportato l’iniziativa.

 

Maria Chiara Mangiavillano

Stampa Leo Club d’Area Calabria – Distretto 108Ya

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.