3 Dicembre 2020

“Il 4 marzo non si deciderà soltanto il nuovo governo ma le sorti dell’intero Paese. Il mio invito al voto non è soltanto a sostegno della forza politica che rappresento o contro quello che per tanti è il più grande nemico di questa tornata elettorale cioè l’astensionismo ma è un vero proprio atto di fede verso ciò in cui si crede e che rappresenta la vera via d’uscita dal quel baratro in cui in questi ultimi anni è sprofondato l’intero Paese e di cui la Calabria ne ha fatto le spese maggiori”. Così il candidato di Fi, Andrea Gentile durante gli incontri tenuti dal Tirreno all’Ionio Cosentino con militanti e simpatizzanti di Forza Italia. “In tanti, sempre più numerosi e con quel senso di appartenenza mai venuto meno – è detto nel comunicato – hanno riconosciuto nel candidato Gentile, e non soltanto nel collegio uninominale di Castrovillari-Paola nel quale è candidato, un degno rappresentante istituzionale del suo partito e della sua terra d’origine in quello che sarà il prossimo Governo”. “Noi rappresentiamo – ha detto Gentile – l’unica forza trainante di questo Paese; meno tasse, meno burocrazia, più lavoro, più sicurezza, giovani e famiglia sono i capisaldi del programma di Forza Italia e a differenza di ciò che si vocifera o di altri noi siamo l’unici che parlano di azioni concrete, si presenta sui territori con dei programmi ben precisi e che a messo su una squadra coese e pronta a governare”.

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.