Calcio a 5 – Serie C1 | Futsal Polistena all’ultimo respiro, ok il PC5, big match al Bisignano

422

Nella ventesima giornata del massimo torneo regionale un gran bel Bovalino (a dispetto di una classifica che continua a piangere) accarezza per 62’ l’impresa di fermare la capolista Futsal Polistena e di conquistare un prezioso punto in ottica salvezza, ma viene “beffato” in pieno recupero da un lampo dell’ “illusionista” Creaco, che ha regalato così alla sua squadra una vittoria di quelle che solitamente pesano tantissimo a fine campionato.
Ok la seconda della classe Polistena C5 per cui, nonostante il rotondo 5-1 finale, non è stato semplice avere la meglio su un’ottima Maestrelli, mentre il big match di giornata se l’è aggiudicato il Bisignano Magic Games, che ha battuto per 4-2 l’LM Mirto grazie alle doppiette di Gil e AF9, lasciando la compagnia dei biancazzurri al terzo posto e tenendo così il passo delle prime due. Mirto ora -5 dalla vetta e che ha visto avvicinarsi a -3 LS Spadafora Games Traforo. Per i rossanesi vittoria di misura (con annessa la prima rete in campionato per il portiere-goleador Taibi) al PalaEventi sull’Amantea e quinto posto blindato. Colpacci esterni importantissimi in chiave salvezza diretta per GLS Kroton eCittà di Cosenza. Corsari i pitagorici al PalaSant’Elia contro un’Enotria Five Soccer lontana parente di quella che martedì scorso ha rifilato un poker al Foligno nella fase nazionale di Coppa Italia: con i play-off ormai sfumati, per i catanzaresi la situazione di classifica si fa preoccupante, visto che ora la zona play-out è a sole 4 lunghezze; exploit per il Città di Cosenza al PalaSparti, con Cuconato che all’ultimo respiro para il rigore del possibile 3-3 per la Lamezia Soccer; fondamentale successo, nelle retrovie della classifica, anche per la Sensation Profumerie, che si aggiudica il “festival del gol” di Rogliano, trascinata dalle sette reti di Gabriele Cremona (di nuovo da solo sul trono dei bomber) e risalita nuovamente al terzultimo posto ai danni dell’Amantea.

BOVALINO – FUTSAL POLISTENA 3-4

Marcatori: pt 7’ Ecelestini (FP), 8’ Calabrese (FP); st 46’ B. Federico (B), 48’ Olivieri (B), 49’ Dile Gomes (FP), 53’ Zurlo (B), 62’ Creaco (FP)

DECISIVO. Angelo Creaco, 'zampata' da tre punti a BovalinoDECISIVO. Angelo Creaco, ‘zampata’ da tre punti a BovalinoIl big Match che va di scena al pala “La Cava” stracolmo per l’evento della seconda giornata amaranto vede difronte Bovalino e gli amici del Futsal Polistena. Partita che si preannuncia spettacolare per l’alto tasso tecnico di entrambe le formazioni. Futsal Polistena che parte subito forte con le reti di Ecelestini al 7’ e Calabrese all’8’ Minuto! Partita che si addormenta fino al 25 quando Zurlo prova un destro ma la palla finisce sul fondo. Termina il primo tempo e squadre al riposo sul risultato di 0-2 per gli Ospiti. Nella ripresa è successo veramente di tutto! Partita accesa, e animata da alcuni falli di inizio secondo tempo! Al 46’ il capitano Bruno Federico trova il gol del 1-2 su calcio d’angolo! Due minuti dopo Davide Oliveri a esplodere di gioia i 200 tifosi amaranto accorsi a vedere il match! Ma un minuto dopo Dile Gomes porta di nuovo in vantaggio i rosso verdi. Emozioni che non sono finite per il numeroso pubblico, al minuto 53’ uno due micidiale tra Oliveri e Zurlo con il numero 9 Amaranto che conclude a rete pareggiando i conti! Nei minuti finali due volte gli Amaranto sfiorano il Gol con Avarello e Urbano che colpisce un palo. Ma la fortuna non sorride agli amaranto a 30 secondi dal termine Angelo Creaco si fa trovare pronto sul secondo palo e sigla il goal vittoria. Grande prova degli amaranto visto il risultato e la classifica i ragazzi del Presidente Scordino sono vivi e hanno voglia di dimostrare quanto valgono! (Ufficio Stampa Bovalino C5)

POLISTENA C5 – MAESTRELLI 5-1

Marcatori: pt 6’ G. Spanò (M); 28’ aut.; st 47’, 48’ Cosoleto, 55’ D’Agostino, 57’ Monterosso

Il Pc5 festeggia dopo la gara con gli sponsorIl Pc5 festeggia dopo la gara con gli sponsorUn ottimo Maestrelli oggi si è dovuto arrendere alle letali fiammate del PC5; infatti i reggini oggi hanno dato dimostrazione di grande compattezza tenendo testa alla compagine rossoverde per oltre 40 minuti. Passa in vantaggio la formazione ospite grazie a Giuseppe Spanò che da posizione angolata beffa L’ impreparato Cordì, il Polistena comanda il gioco la lo fa in maniera sterile infatti il Maestrelli dà l’impressione di riuscire ad arginare gli attacchi dei rossoverdi, che a loro volta non riescono ad affondare concretamente e soltanto un autorete di un avversario regala la gioia del gol al pubblico locale mandando le squadre negli spogliatoi sul risultato di 1 a 1. La ripresa continua sulla falsariga del primo tempo ma L’ attacco rossoverde ritrova la brillantezza e in pochi minuti chiude il match: tra il 41* e il 43* Cosoleto sigla una doppietta che taglia le gambe agli avversari, pochi minuti più tardi è d’ Agostino ad allungare su calcio di punizione e allo scadere il solito Monterosso trova il quarto sigillo stagionale che chiude definitivamente i giochi. Una partita tutt altro che semplice quella di oggi per i ragazzi di Spanó, merito soprattutto di un ottimo Maestrelli che dimostra grandissima maturità nonostante una rosa di giovanissimi calciatori. (Ufficio Stampa Polistena C5)

BISIGNANO MAGIC GAMES – LM MIRTO 4-2

Marcatori: pt 6’ Gil (B), 11’ Ferraro (B), 13’ P. Savoia (M), 16’ Gil (B); st 43’ Ferraro (B), 60’ Pace (M)

TOP PLAYER. Gil (Bisignano Magic Games), doppietta e grande prova nel big matchTOP PLAYER. Gil (Bisignano Magic Games), doppietta e grande prova nel big matchLa Bisignano Magic Games Futsal si è aggiudicata il big-match con la LM Mirto, in un incontro molto sentito davanti un pubblico delle grandi occasioni, con i tifosi che hanno incitato i propri colori da una parte e dall’altra.
Partono bene i padroni di casa con Gil che sfiora subito la rete, il goal arriva al 6’pt con un’azione spettacolare di Gil che si smarca agevolmente di due avversari e insacca il portiere. Al 10’pt arriva il raddoppio, punizione di Ferraro che insacca sul secondo palo Avena.
La LM Mirto prova a rispondere, prima con Biasi poi con Savoia P., ma la difesa bisignanese è presente. La rete ospite è nell’aria e giunge al 13’pt con Savoia Paolo. La squadra di mister Barbuto, oggi in tribuna poiché squalificato, torna a spingere e al 16’pt arriva il terzo goal con la doppietta personale di Gil.
Gli ospiti provano a rimettersi in carreggiata, tiro di Biasi il portiere locale non si lascia sorprendere. Azione di rimessa della Magic Games, Gil per Ferraro, la conclusione di poco a lato, la LM Mirto risponde con Pace altra parata di Rotella, successivamente sempre gli ospiti in velocità, tiro di Berardi A. si supera Rotella.
La compagine bisignanese torna in attacco, Orsi prova a sorprendere la difesa il suo tiro è alto, poco dopo ci prova anche Bier, tiro potente ma fuori lo specchio della porta. Al 12’st punizione dal limite per BOMBER. AF9, doppietta e terzo posto solitario in classifica marcatori a quota 22BOMBER. AF9, doppietta e terzo posto solitario in classifica marcatori a quota 22gli ospiti, calcia De Vincenti in uscita para Rotella. Nel minuto successivo arriva il poker locale con Ferraro per un’altra doppietta personale e l’apoteosi dei tifosi di casa.
La Bisignano Magic Games rallenta un po’ e gli ospiti cercano in più occasioni la seconda rete, occasione da segnalare la parata di Rotella su De Vincenti lanciato a rete. Nel frattempo la LM Mirto commette il sesto fallo su Gil, tiro libero di Andrea Bisignano parato da Avena.
Al 30’st seconda rete ospite con De Vincenti, nei due minuti di recupero va segnalata la traversa colpita con una “bomba” da fuori di Gil. Finisce 4-2 e sorpasso compiuto sulla LM Mirto, tre punti per restare in scia alle due squadre di Polistena, anch’esse vittoriose oggi. Prossimo impegno per la squadra del presidente Reda sabato 24 a Reggio Calabria contro la Maestrelli. (Emanuele Iaquinta – Bisinews)

LS SPADAFORA GAMES TRAFORO – AMANTEA 2-1

Marcatori: pt 20′ Taibi; st 33′ Brunetto, 39′ Pignataro (A)

MVP. Gol e parata salva-risultato per Taibi Prando (Traforo Spadafora)MVP. Gol e parata salva-risultato per Taibi Prando (Traforo Spadafora)LS Spadafora Games va sul 2-0, subisce il 2-1, crea tanto ma non concretizza, così rischia un’altra “beffa” all’ultimo respiro come quella del PalaMilone, ma ci pensa il suo portiere top player a salvare il risultato contro l’Amantea.
I blucerchiati contrastano bene i padroni di casa con una difesa bassa individuale, ai rossanesi serve dunque una giocata per sbloccarla. Giocata che arriva al 20’ su un classico schema d’angolo di mister Madeo, che porta al tiro proprio Taibi: la botta dell’estremo difensore del Traforo è di quelle che l’hanno reso famoso in tutta Italia e per Zerbo non c’è nulla da fare. I padroni di casa vanno subito a caccia del raddoppio, ma un palo e le parate dello stesso Zerbo impediscono loro di raggiungere quest’obiettivo, così si va all’intervallo sull’1-0.
Il raddoppio arriva dopo 3’ dall’inizio della ripresa con Brunetto. In seguito ad altri due legni colpiti dai rossanesi, l’Amantea riaprire i giochi con Pignataro. Dedè coglie l’ennesimo palo per la sua squadra (questa volta interno), che poi non la chiude e si regala così un finale in apprensione. L’Amantea inserisce infatti il portiere di movimento e aumenta la pressione alla ricerca del pari. Il Traforo dal canto suo rischia poco o nulla fino a quando, ad una manciata di secondi dal termine, gli ospiti trovano il varco giusto e vanno alla conclusione a botta sicura con Delizia, ma Taibi con un vero e proprio miracolo strozza in gola l’urlo degli avversari e permette ai rossanesi di continuare la loro striscia positiva con una vittoria.

LAMEZIA SOCCER – CITTA’ DI COSENZA 2-3

Marcatori: pt 25’ Lo Riggio (L); st 37’ C. Fortino (CS), 46’ Potestio (CS), 50’ Gerbasi (L), 56’ Occhiuto (CS)

Lamezia Soccer e Città di Cosenza schierate a centrocampoLamezia Soccer e Città di Cosenza schierate a centrocampoSettima giornata di ritorno tra Lamezia Soccer e Città di Cosenza andata in scena questo pomeriggio al palazzetto dello sport “Alfio Sparti” di Lamezia Terme. Padroni di casa che nella prima parte di gara mantengono il pallino del gioco per larghi tratti e squadra cosentina che cerca di approfittarne in contropiede. Al 16″ ad andare vicino al gol sono gli orange della Lamezia Soccer con Lo Riggio ma palla che viene prontamente fermata dall’estremo difensore rosso blu Cuconato. Solo un minuto dopo, esattamente al 17″ è ancora la Lamezia Soccer a rendersi pericolosa con Crapella, la palla però finisce alta sulla traversa.
Da qui in poi la partita si infiamma ed al 19″ ad andare vicino al vantaggio è il Città di Cosenza con Potestio, azione in contropiede e conclusione finale che si infrange sul palo. Al 25″ la svolta: Marullo recupera palla per la Lamezia Soccer nella sua area difensiva e con un gran lancio mette davanti la porta Lo Riggio che con un diagonale potente non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. 1 a 0 in favore della Lamezia Soccer. Prima del fischio finale di primo tempo è Morelli ad andare vicino al raddoppio solo davanti al portiere e palla che finisce di poco alta e conseguente fischio del direttore di gara.
Il secondo tempo è tutta un altra storia, la Lamezia Soccer torna in campo all’apparenza un pò sulle gambe ed il Città di Cosenza prova a spingere e ad approfittarne alla ricerca del pareggio. Al 36″ è Naccarato ad andare vicino al gol ma il capitano e portiere Bentornato si fa trovare pronto, nulla può però pochi minuti dopo su una punizione per la formazione cosentina: Fortino C. trova il gol da calcio piazzato complice una deviazione della barriera e tiro rasoterra che si insacca, 1 a 1. Al 43″ la Lamezia Soccer accenna alla reazione e sfiora il vantaggio con Gerbasi con un gran tiro ed è Cuconato a dire ancora una volta no. La formazione orange va in bambola e Potestio approfitta di un errore difensivo e PARATA DA TRE PUNTI. Daniele Cuconato, portiere del Città di Cosenza, ha neutralizzato il rigore del possibile 3-3 orange all'ultimo secondoPARATA DA TRE PUNTI. Daniele Cuconato, portiere del Città di Cosenza, ha neutralizzato il rigore del possibile 3-3 orange all’ultimo secondopiazza all’incrocio un tiro potente per il vantaggio degli ospiti. 1 a 2 per il città di Cosenza e palla al centro. La Lamezia Soccer non ci sta e va all’arrembagio ed esattamente al 50″ trova il pareggio con una gran botta dalla distanza di Gerbasi, palla che si infrange prima sulla traversa e poi entra in rete per il gol del momentaneo 2 a 2. Sei minuti più tardi arriva la terza beffa per la Lamezia Soccer, questa volta a trovare il gol è Occhiuto: sempre in contropiede riesce a liberarsi della difesa lametina e piazza la palla in fondo al sacco, nulla da fare per Bentornato che sfiora solamente ed a pochi minuti dalla fine il città di Cosenza trova il terzo vantaggio. Lamezia Soccer che nel finale attacca con tutti i suoi effettivi e con il portiere di movimento e all’ultimo secondo di gioco si guadagna un calcio di rigore e la grande opportunità di pareggiarla: dal dischetto va Morelli con un tiro potente ed anche piazzato ma Cuconato intuisce e para regalando la vittoria finale ai suoi per 2 a 3. Città di Cosenza che sale a quota 25 punti in classficia e Lamezia Soccer ferma quindi a quota 30 in vista della prossima trasferta contro la Sensation Prof. C5 (Fausto Marziano – Ufficio Stampa ASD Lamezia Soccer)

ENOTRIA FIVE SOCCER – GLS KROTON 2-5

Marcatori: 12’ Brandonisio (EF), 26’ Tricoli (K), 30’ aut. Brandonisio (K); st 31’ aut. Cimino (EF), 39’ L. Martino (K), 43’ Cimino (K), 59’ Gerace (K)

Le squadre e il duo arbitrale pronti per l'ingresso in campoLe squadre e il duo arbitrale pronti per l’ingresso in campoVittoria che vale oro per un superlativo GLS Kroton, corsaro al PalaSant’Elia contro un’Enotria Five Soccer apparsa (soprattutto sul piano mentale) lontana parente di quella che martedì ha strapazzato in Coppa la dominatrice del campionato umbro, al di là dei legni colpiti (anche gli ospiti ne hanno avuti all’attivo) e delle grandi parate compiute da un’insuperabile Luca Russo.
Catanzaresi (senza Levato e Carnuccio e con alcuni elementi in condizioni fisiche precarie) che partono con Loprieno, Brandonisio, Giampà, Chiaravalloti e Monterosso; Kroton invece con Russo, Tricoli, Macrillò, Cimino e Luigi Martino.
Dopo un tiro a botta sicura alto di Tricoli su assist di Macrillò, al 3’ arriva il primo importante intervento di Russo su Chiaravalloti, imbeccato da un rilancio con le mani di Loprieno. Al 12’ 1-0 Enotria Five Soccer con Brandonisio, che duetta con Mario Capicotto e scarica una conclusione potente e angolata dal limite sulla quale nulla può farci Russo. 1’ dopo il Kroton ha la possibilità di pareggiare, ma Loprieno Rimessa laterale in fase offensiva del Kroton durante la prima frazioneRimessa laterale in fase offensiva del Kroton durante la prima frazionedice di no a Pierpaolo Martino, che poi in tap-in spedisce a lato. Poi è Russo show con tre parate strepitose su Chiaravalloti a pochi centimetri dalla porta, su un diagonale a botta sicura di Mario Capicotto e su Monterosso. Salvato dal suo portierone, il Kroton colpisce al 26’ con una bomba di Tricoli che sbatte sulla traversa e finisce nel set. Subito dopo doppio Loprieno, prima su Tricoli e poi sulla conclusione di Luigi Martino, evita l’1-2 degli ospiti, che però arriva ugualmente allo scoccare del 30’ quando Brandonisio devia nella propria porta una rimessa laterale di Gerace.
La ripresa si apre con un palo di Monterosso dopo soli 40’’, ne passano una manciata e un tiro-cross di Brandonisio provoca l’autorete di Cimino per il nuovo vantaggio dei padroni di casa. Il Kroton ha subito due ottime occasioni per pareggiare i conti: 4’ è Luigi Martino a colpire un palo pieno con un diagonale rasoterra sulla sinistra, poi Loprieno è super su Cimino.
L’Enotria Five ad un certo punto ha la possibilità di fare il 3-2, ma sbatte in rapida successione contro il palo e la traversa colpiti da Monterosso e l’altro legno colto da Andrea Capicotto.
Così il Kroton, dopo una buona chance non sfruttata da Tricoli, al 39’ passa in vantaggio: Luigi Martino salta in slalom un avversario e con freddezza infila Loprieno. 2’ dopo palo di Pierpaolo Martino su assist di I festeggiamenti del Kroton a fine partitaI festeggiamenti del Kroton a fine partitaTricoli. È l’anticamera al gol del 4-2 siglato dal bomber Gaetano Cimino, che con una potente botta dalla sinistra fa centro. Al 17’ altro palo colpito da Gerace. A questo punto l’Enotria cerca di riaprire il match, ma lo fa con poca convinzione e scoraggiata dai legni colpiti e dal fatto di non riuscire proprio a scalfire il muro Russo. Al 23’ Lombardo inserisce Andrea Capicotto come portiere di movimento, ma il Kroton si difende bene e nel finale punisce una disattenzione dei giallorossoneri con Gerace, che a porta sguarnita fissa il punteggio sul definitivo 5-2.

ROGLIANESE – SENSATION PROFUMERIE 7-10

Marcatori: Marsico (5), Stumpo, Fuoco per la Roglianese; G. Cremona (7), Alì (3) per la Sensation Profumerie

ESAGERATO. Gabriele Cremona (Sensation Profumerie), 7 gol a RoglianoESAGERATO. Gabriele Cremona (Sensation Profumerie), 7 gol a RoglianoIl “festival del gol” di Rogliano se l’aggiudica la Sensation Profumerie, che conquista così tre punti fondamentali per continuare a sperare nella salvezza. Falcidiata da infortuni e squalifiche, la formazione gioiosana ha preso sin da subito il largo grazie alla doppietta di Alì e alla rete di Gabriele Cremona.
Nella ripresa difese abbastanza “allegre” e girandola incredibile di segnature durante la quale la Sensation riusciva comunque a tenere a distanza di sicurezza i padroni di casa: ne approfittavano il “veterano” Marsico da una parte e il capocannoniere Gabriele Cremona dall’altra per rimpinguare i loro rispettivi score nella classifica marcatori. Il primo ne faceva cinque, raggiungendo così la doppia cifra, il secondo addirittura sette, distanziando il rivale Creaco e isolandosi nuovamente sul trono dei bomber di questa C1.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.