Calcio a 5 – Serie C2 | Il Locri torna in serie C1

447

Primo verdetto, del resto scontato, in questo girone: il Locri sbanca Filadelfia e torna in C1. Guardando alla classifica la matematica promozione del Locri non è del tutto sancita considerando che le manca un punto ma, questo particolare non conviene prenderlo in considerazione vista la prova di forza perpetrata anche sul campo del Futsal club Filadelfia sorpresa dalla tripletta iniziale della capolista in avvio di ripresa, compensata solo in parte. Sul secondo gradino consolida la posizione la Davoli academy rifilando un pesante passivo alla PGS Aurora per qualche minuto illusasi di potere strappare un risultato positivo. Non riesce al Viboil compito di centrare i tre punti contro la Costa del lione. Il quintetto di mister Lo Bianco per lungo tempo in vantaggio anche grazie alle parate del portiere ospite, deve accontentarsi di un solo punto che, vale la terza piazza assoluta. Le frenate delle vibonesi Filadelfia e Vibo rilanciano le quotazioni delle reggine Ludos e Zefhir/Reggio. Rombiolo e SidernoRombiolo e SidernoLa Ludos,dopo due sconfitte consecutive, torna alla vittoria contro il fanalino di coda Xenium, unica squadra insieme alla Pol. Molochiese a non avere ancora vinto nel nuovo anno. Come premesso ancora una delusione per la Pol. Molochiese che, apre e chiude le marcature di un match stravinto dallo Zefhir/Reggio con il tennistico 6-2. Continua l’ascesa del Siderno che, contro il Rombiolo, infila la terza vittoria consecutiva agganciando al quintultimo posto la PGS Aurora Gallico. A delimitare la zona playout dalla salvezza è la Pol. Cittanova. Al termine di una gara avvincente la compagine della piana reggina contro una buona Florentiana, ribalta le tre reti di svantaggio tracciando un solco di tre punti dalla zona rossa.

FUTSAL CLUB FILADELFIA – LOCRI 2 – 3

Marcatori: 31’ e 36’ Pestich (LO), 43’ Palumbo (LO), 44’ Carchedi (FCF), 48’ Valia (FCF)

Filadelfia Locri salutiFiladelfia Locri salutiBig match al Palabarone di vitale importanza soprattutto per i biancoblu. Partita molto equilibrata nei primi minuti, le squadre si studiano e non creano grossi pericoli ai portieri. Il primo squillo è della Futsal che centra il palo con Panzarellla. Risponde il Locri ma Barbagallo c’è. È la squadra di casa a fare la partita ma gli ospiti sono ben organizzati e respingono tutti gli attacchi. Ci prova Carchedi ma anche lui centra il palo. Sfortunata la Futsal rischia di capitolare poco dopo ma la difesa si salva. Finisce pari un equilibrato primo tempo, anche se la Futsal meritava qualcosina in piu. Secondo tempo di marca amaranto, si salva Barbagallo respingendo il tiro ma, subito dopo sbaglia facendosi passare il pallone tra le mani. Inizio shock per i ragazzi di casa, che non riescono a reagire e il Locri ne approfitta segnando il secondo gol. In bambola la Futsal, viene salvata da Barbagallo.Locri Locri Ancora Locri in avanti ed arriva il terzo gol su un tiro da fuori sul quale Barbagallo non è esente da colpe. Leoni feriti a questo punto tirano fuori l’orgoglio e ne nasce un altra partita. Prima Carchedi segna il gol che accorcia le distanze e poi l’ottimo Valia porta i suoi a – 1. Ci prova in tutti modi la squadra di casa ma non riesce a sfondare il. muro amaranto grazie al portiere e anche ad un pizzico di sfortuna. Locri in contropiede mette paura a Barbagallo che si fa in qualche modo perdonare gli errori. Attacca con tutte le forze anche negli ultimi minuti  la Futsal che cerca disperatamente il gol, grinta e cuore ma non bastano. Vince il Locri che si aggiudica il campionato. Ai leoni un buon primo tempo non è bastato, doveva essere una gara perfetta ma gli errori individuali contro le Big si pagano e la montagna è diventata sempre più alta. Complimenti  agli amici del Locri Futsal per il campionato. (a.s. Francesco Gugliotta)

DAVOLI ACADEMY – PGS AURORA GALLICO 8 – 2

R Parafati DavoliR Parafati DavoliMarcatori: Ranieri (2), Gregoraci, Viterisi (PGS), Nava (PGS), Migliarese, Ranieri (2), R. Parafati (2)

Niente da fare per la PGS al cospetto di un Davoli tenace e determinato nel difendere la posizione d’onore. Il quintetto soveratese acquisendo sempre più fiducia nelle proprie potenzialità da subito aggredisce gli ospiti concretizzando tre reti incanalando la gara. La PGS con orgoglio reagisce e sorprendendo i padroni di casa riapre la sfida grazie alle marcature di Viterisi e Nava. Contrariamente a quanto accaduto in altre occasioni il Davoli non si disunisce e tornato a prendere il comando del giuoco innesta il turbo sovrastando i reggini con ulteriori cinque marcature.

 

VIBO – COSTA DEL LIONE 3 – 3

Marcatori: Mandarano (VI), Marchio (VI), Morabito (CL), aut. (VI), Madonna (CL), Madonna (CL)

Madonna Riccardo Costa del Lione okMadonna Riccardo Costa del Lione okBella ma, sfortunata gara del Vibo incapace di ottenere il massimo contro una gagliarda Costa del Lione tenuta a galla dal portiere Grandinetti. In sintesi questo quanto accaduto al palapace di Vibo location della prossima X^ edizione di NOI del CALCIO a 5. Nel primo tempo i ragazzi di mister Lo Bianco dominano la scena costruendo molteplici occasioni da goal concretizzandone “solo”tre, le prime due in avvio di gara, la terza prima del riposo intramezzate dal provvisorio 2-1 di Morabito. Decisamente più equilibrata la seconda parte di gara con la Costa del Lione che alza il baricentro accorciando le distanze. I locali, falliscono anche per merito dell’estremo difensore avversario la rete del doppio vantaggio tenendo in corsa gli ospiti. Nei minuti finali il tecnico ospite schiera il portiere di movimento provocando un certo smarrimento nelle fila del Vibo che, finisce col subire la rete del pari dall’astuto Madonna vedendo vanificata la possibilità di consolidare la zona podio.

LUDOS – XENIUM 5 – 2

Marcatori: 8’ Modafferi, 22’ Politi, 32’ Benedetto (XE), 38’ Corigliano (XE), 42’ Plutino, 50’ Fortugno, 55’ Catanese

Plutino Giuseppe LudosPlutino Giuseppe LudosInizia bene la Ludos che vuole far sua la gara per stare nel gruppetto di squadre che lottano per i play off. Squadra che si muove bene e non concede nulla allo Xenium. La partita si sblocca con un episodio al 8’pt quando stretta nelle marcatura la Ludos non concede giro palla agli ospiti. Modafferi intercetta ed in contropiede trafigge Minoliti. La gara continua con gli stessi ritmi con una Ludos che grazie ai cambi a disposizione riesce a mantenere il pallino del gioco. Lo Xenium dal canto suo cerca di scrollarsi di di dosso l’ultimo posto in classifica ma al 22’pt viene colpito da Politi, migliore in campo insieme a Nelo, che da pochi passi piazza la palla alla destra del portiere dopo un azione rocambolesca. Si va al riposo sul risultato di 2-0. Il secondo tempo si apre sotto un altro approccio per gli ospiti che al 2’ minuto riescono ad accorciare le distanze con Benedetto al quale non resta che mettere dentro uno splendido assist del capitano Iannò. Qualche giro di lancetta e lo Xenium riesce a trovare il pareggio con Corigliano. Azione fotocopia di Iannò che trova un filtrante per il compagno sul secondo palo. La Ludos esce quindi dal torpore post riposo e sale in cattedra con il suo solito movimento di palla. Al 12’ Plutino riesce a bucare la difesa ospite e con un tiro potente e preciso riporta in vantaggio i suoi. Gli ospiti sembrano mollare ed affidarsi soltanto alle scorribande dei soliti Cannizzaro e Ianno’ ma nulla possono alla vivacità dei neri arancio che allungano con Fortugno e Catanese abili a finalizzare due splendide azioni corali. Nel finale un rigore spedito fuori da Iannò che a tempo scaduto si fa parare anche un tiro libero da Tiziano. Ottima partita giocata con correttezza ed agonismo. Ha vinto l’esperienza e la fame di una Ludos in piena corsa play off. Da segnalare una statistica importante: lo Xenium oggi è sceso in campo con un eta media di 21 anni. Migliori in campo Politi e Nelo per la Ludos, Iannò per lo Xenium. (a.s. Ludos)

ZEFHIR/REGGIO – POL. MOLOCHIESE 6 – 2

Marcatori: Condrò (PM), aut. (ZR), Polimeni, Zoccali, Battaglia (2), Santisi, Mustica (PM)

ZoccaliZoccaliUna rincorsa lunga e faticosa nata dopo un confronto prima tra uomini e poi tra giocatori, esattamente un girone fa! Adesso viene il difficile, cercare con tutte le forze di raggiungere uno dei posti che contano per poi giocarsi quel posto che vale il “paradiso”. Quella di oggi è stata la prima di sei finali, giocata con cuore, grinta e tecnica, tre valori che solamente un allenatore di grande spessore come Alessandro D’Arrigo poteva dare ad una squadra costruita curando ogni minimo particolare. Sotto di una rete grazie al rigore trasformato da capitan Condrò, i padroni di casa, assorbito il colpo, a testa sotto si catapultano nella metà campo avversaria trovando il pareggio su calcio d’angolo grazie ad una sfortunata deviazione. La rimonta viene perfezionata qualche minuto dopo da Polimeni che con una magia insacca il pallone sotto l’incrocio. Nel secondo tempo mettono ben presto la parola fine alla partita Zoccali, Battaglia, due volte, e Santisi. A pochi secondi dalla fine della partita gli ospiti accorciano le distanze. Il triplice fischio sancisce la fine… ma anche l’inizio di una prossima finale! (a.s. Zefhir/Reggio)

FANTASTIC FIVE SIDERNO – ROMBIOLO 12 – 5

Marcatori: Errigo (3), Vitale (3), Commisso, Fiorenza (2), Macrì, Cajal (2) per F.F. Siderno. Lo Schiavo (2), Larosa (2), Falduto per il Rombiolo.

Vitale Roberto F F SidernoVitale Roberto F F SidernoDa quando il Siderno è tornato a giocare nel palazzetto e recuperato gli storici titolari la squadra è di tutt’altro spessore. Contro il Rombiolo Errigo e compagni, offrono una nuova impeccabile prestazione concedendo quasi nulla agli avversari il tutto all’insegna del fairplay. La squadra di casa ipoteca i tre punti già nel primo tempo concludendolo sul rassicurante vantaggio di 7-2. Nella seconda frazione i padroni di casa, gestiscono senza particolari problemi il prevedibili ritorno del Rombiolo che resta costantemente a debita distanza. Il triplice fischio sugella la rinascita della Fantastic five Siderno consapevole di avere le potenzialità di restare in C2 senza la coda dei playout. Per il Rombiolo una caduta tutto sommato indolore, considerando i sei punti di vantaggio dalla zona rossa essendo altresì consapevoli di potere contare su validi giovani tra i quali spicca il gioiellino classe 2001 Larosa autore di una doppietta.

POL. CITTANOVA – FLORENTIANA 9 – 6

Marcatori: Bovalina (3), Sorrenti (4), Nava, Maurici per Pol. Cittanova. Marino, Posella (2), Pastori (2) per la Florentiana

QUI RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 21° GIORNATA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.