Eccellenza | Il Siderno torna a mani vuote da Cotronei ma rimane ancora al secondo posto

334

Da due trasferte consecutive, peraltro con dirette antagoniste nella lotta per il secondo posto utile per i play-off come Castrovillari e Cotronei,  il Siderno ritorna incredibilmente a mani vuote. Per fortuna dei bianco-azzurri il Castro di mister Ferraro viene fermato dall’Amantea mentre da stasera la lotta si amplia a più squadre visto che anche l’Acri si è fatto sotto. La squadra di Galati perde ancora in trasferta dove evidentemente non sta riuscendo ad esprimersi ai medesimi livelli delle gare casalinghe. Serve una svolta per non vanificare quanto di buono si è fatto sinora. Il Cotronei già al primo minuto si portava in vantaggio con Lorecchio.Il Siderno reagiva e perveniva al pari con Akpan. Qualche minuto prima dell’intervallo, nel momento miglior del Siderno, grave errore della difesa del Siderno che consegnava un pallone d’oro su piatto d’argento all’ex di turno Francesco Carbone che realizzava la più facile delle marcature. Nella ripresa giungeva la terza rete della compagine locale di mister Morelli con Liperoti. C’era il tempo per annotare l’espulsione diretta da ultimo uomo per Okoroji, un’infrazione che un calciatore della sua esperienza, a risultato ormai compromesso, non avrebbe mai dovuto compiere e che gli costerà cara visto che mancherà nella gara interna di domenica prossima contro l’Amantea.

LE ALTRE PARTITE

AMANTEA – CASTROVILLARI 0-0

Il Castrovillari frena ad Amantea e non approfitta della battuta d’arresto del Siderno per salire al terzo posto. La squadra di Ferraro, che allunga comunque la striscia di risultati utili consecutivi, rimane imbrigliata nelle trame dell’Amantea e non riesce a far valere la sua superiorità tecnica. La squadra blucerchiata invece conquista un ottimo punto contro una grande squadra che fa morale e muove la classifica.

ACRI – LUZZESE 3-0

Alla vigilia l’Acri non voleva saperne di definire “facile” l’imoegno con la Luzzese ma tant’è che la squadra di Mancini trova senza affanni tre punti importantissimi che dopo tanto faticare la portano finalmente in zona play off. Un quinto posto che legittima un 2018 ancora senza sconfitte. Un cammino di crescita lento ma evidente. Per la cronaca per i rossoneri sblocac la gara Criniti dal dischetto al 14′. In gran spolvero Renato Mancino, autore di una doppietta nata dalla perfetta intesa proprio con Criniti. Al 38′ del primo tempo espulso il tecnico Mancini, mentre il tecnico Malfi a fine gara dichiara di credere ancora nella salvezza, fondamentali saranno i prossimi scontri diretti in casa.

CUTRO – GALLICO CATONA 1-0

Se l’Acri si trova al 5° posto in classifica, deve “ringraziare” anche il Cutro che ha battuto di misura il Gallico Catona. La squadra di Misiti esce così per la prima volta dall’orbita play off e nel prossimot urno con la capolista Locri dovrà tentare il colpaccio. man of the match è il centrocampista crotonese Enrico Percopo, decisiva la sua rete alla mezz’ora del primo tempo.

SCALEA – AURORA REGGIO 5-1

Lo Scalea del 2018 si conferma una lontana parente di quella visto nel girone di andata. La squadra di De Pascale chiude con una goleada la pratica Aurora Reggio. Per la cronaca i biancostellati conducono sul 2-0 (Ciuccio, Giannuzzi), quando Libri riapre momentaneamente la gara per l’Aurora Reggio. A seguire Marciano dal dischetto porta i suoi sul 3-1. Lo Scalea a questo punto dilaga con l’autorete di Laganà e il gol di Marciano.Nnel finale il punteggio potrebbe essere più ampio se lo Scalea non avesse fallito un calcio di rigore con Scoppetta.

SORIANO – SERSALE 1-0

Seconda sconfitta consecutiva per iol Sersale che, dopo la sconfitta con l’Acri, oggi con il Soriano si fa sorprendere nel finale di gara dalla rete di Catalano. E il Soriano agguanta in classifica proprio il Sersale a quota 26 punti.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 20° GIORNATA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.