Mar. Mag 11th, 2021

“Non basta parlare di enogastronomia per rilanciare il turismo in Calabria. E’ vero che bisogna investire sulle tipicità gastronomiche del nostro territorio, ma la Calabria ha tanto altro da mostrare e far vivere ai turisti” Lo ha detto Fulvia Caligiuri, candidata per il centrodestra al Senato, riferendosi alla Borsa internazionale del turismo che si è tenuta a Milano. “La nostra – ha aggiunto – è una terra bellissima ma troppo spesso mortificata. Pensiamo alle nostre coste: 800 chilometri, parte dei quali a rischio erosione per una scellerata gestione del territorio come è successo negli ultimi anni soprattutto sulla zona tirrenica, che ha subito danni riconducibili non solo a fattori naturali ma anche a fattori antropici. Pensiamo al nostro mare che, in alcuni punti ad alta densità turistica, si ripresenta, sistematicamente ogni estate, con chiazze marroni attribuibili a scarichi fognari illegali o al cattivo funzionamento della rete di depurazione. Si è sempre intervenuti in emergenza e mai a cercare di risolvere il problema in modo definitivo quando invece sarebbe stato indispensabile un maggiore e capillare controllo da parte degli Enti locali eseguendo in modo adeguato il proprio ruolo di gestione e tutela. E’ vero che oggi la Regione ha stanziato 260 milioni per il sistema di depurazione, ma è vero anche che le zone a divieto di balneazione sono ancora tante e la stagione estiva è alle porte”.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.