Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

GLI STUDENTI DEI LICEI MAZZINI, GIUDICI E AVVOCATI, PER UN GIORNO, PRESSO IL TRIBUNALE DI LOCRI

518

Sempre all’avanguardia i Licei Mazzini di Locri, brillantemente diretti dal dirigente scolastico, prof. Francesco Sacco. Sabato 3 febbraio 2018, alcune studentesse dei Licei Mazzini , della classe II sez A del Liceo delle Scienze Umane , all’interno di un’aula del tribunale penale di Locri hanno partecipato alla simulazione di un processo. Tale attività è legata a un progetto, proposto dall’Ufficio scolastico Regionale per la Calabria, dal titolo“CIAK: UN PROCESSO SIMULATO … PER EVITARE UN PROCESSO VERO”, con il quale si vuole contribuire ad educare alla legalità le nuove generazioni, che a volte considerano le regole come un limite alla loro libertà individuale e non come base per la realizzazione della persona. Si è trattato di una “messa in scena” di veri e propri processi, che si tengono nelle aule del Tribunale, simulati dai ragazzi in collaborazione con gli operatori dello stesso Tribunale, sulla base di un copione ispirato a casi reali particolarmente significativi. Presenti nell’aula: il Presidente del tribunale per i minorenni di Catanzaro dott. Luciano Trovato; i giudici onorari dott.ssa Roberta Mallamaci e dott.ssa Annunziata Campolo; dott.ssa Gabriella Logozzo giudice del tribunale penale di Locri. Presente anche l’avvocato Angela Giampaolo in rappresentanza del Consiglio dell’ordine degli avvocati del foro di Locri e l’avvocato Elena Gratteri che ha avviato con il Liceo Mazzini un altro interessante progetto dal titolo “Adolescenze competenti”. Durante le simulazioni Giudici, avvocati e Giudici Onorari hanno accompagnato i ragazzi nelle varie fasi del processo, consentendo loro di vivere un’esperienza che, coinvolgendoli con la recitazione, gli ha fatto comprendere le conseguenze a cui possono andare incontro infrangendo la legge.Il pubblico è rimasto affascinato dal talento delle giovani “attrici” che con serietà e professionalità hanno saputo dare una forte emozione ai presenti. Grande è stato l’impegno delle alunne ma altrettanto notevole quello delle docenti che se ne sono occupate: la prof.ssa Evelina Cappuccio docente di diritto, per la parte normativa e la professoressa Maria Pia Battaglia docente di scienze motorie per la parte relativa alla recitazione.
L’interpretazione è stata eccellente e lodevole la serietà e professionalità dimostrata, tanto da ricevere alla fine i complimenti da parte dei presenti.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.