INVASIONE BARBARICA SAVOIA. SEICENTOMILA VITTIME AL SUD

356

Le foibe, pagina triste del secondo dopoguerra che ha segnato duramente la società italiana in particolare la vita dei tanti italiani che vivevano nell’Istria e nella Dalmazia, che furono perseguitati dal governo di Tito.

Circa 10.000 italiani persero la vita in quella che fu una vera e propria persecuzione etnica. Unica colpa di quegli sventurati? : Essere Italiani.

80 anni prima, nel silenzio assordante di tutta Europa un’altra tragedia, un’altra pulizia etnica fu messa in atto in Italia.

Non stranieri contro italiani, ma Italiani contro Italiani.

Una guerra civile sanguinosa e dimenticata. Ki

Nelle regioni del Sud Italia, circa 600.000 italiani furono massacrati in una lotta che durò 10 anni. Unica colpa di questi? Essere Gente del sud che non voleva essere unita al Nord. Cittadini di quel Sud aggredito da un esercito senza nessuna dichiarazione di guerra. Sud, aggredito, depredato e reso colonia del Nord.

Ricordare i 10.000 delle foibe? Giusto. Ricordare quei 600.000 uomini donne e bambini del Sud sarebbe altrettanto giusto. Uno Stato democratico dovrebbe farlo.

I governatori delle regioni meridionali dovrebbero pretenderlo e istituire autonomamente una giornata del ricordo.

Danilo Franco.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.